Reggio Calabria, il sindaco Falcomatà sull’operazione “Mamma Santissima”: “luce ed aria nuova, la Procura sta bonificando la democrazia”

falcomatà (1)Il lavoro della Procura reggina sta bonificando la democrazia. E’ come se qualcuno dopo tanto tempo abbia deciso di aprire una finestra in una stanza chiusa, buia, asfittica, portando una nuova luce ed una ventata di speranza sul nostro territorio”. E’ quanto dichiara in una nota il Sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà commentando gli esiti dell’odierna indagine Mamma Santissima condotta dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria.

Ringrazio di cuore il Procuratore Federico Cafiero De Raho per quanto sta facendo per la nostra città – ha aggiunto il primo Cittadino di Reggio Calabria – i risultati prodotti dai magistrati della Dda, che vanno sostenuti attraverso un apporto adeguato di uomini e mezzi, stanno dando una nuova prospettiva di speranza a tutti quei cittadini onesti che lavorano ogni giorno per una Reggio nuova e diversa“.

Un tassello dopo l’altro si ricompone il puzzle criminale di quell’odiosa cappa di interessi perversi che hanno asfissiato questa città negli ultimi quindici anni. Aria nuova, luce nuova, finalmente. Reggio Calabria deve voltare definitivamente pagina, mettendosi alle spalle un passato che non può e non deve più appartenerle. Chi l’ha ridotta in uno stato comatoso, succhiandone le risorse per bieche finalità personali e rubando pezzi importanti del futuro di questa terra, ha una responsabilità storica pesantissima che finalmente, oggi, grazie all’ottimo lavoro della Procura, è stata messa finalmente in luce”.