Reggio Calabria: il Sindaco Falcomatà ricorda l’avvocato Panuccio

Reggio Calabria: il cordoglio del sindaco Falcomatà per la morte dell’avvocato Panuccio

Vincenzo Panuccio, lectio magistralis“Per l’avvocato, professor Vincenzo Panuccio, l’avvocatura era uno stato dell’essere, una componente principale della persona. La toga era il suo naturale abbigliamento; l’eloquio fluido ed efficace e la grande tensione morale di cui erano permeate le sue arringhe, hanno lasciato tracce indelebili, direi leggendarie, nei tribunali di tutta Italia”. Lo afferma in una nota il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà.

“È impossibile elencare in poche righe gli innumerevoli traguardi della sua lunga e prestigiosa carriera, sia nelle aule forensi che in quelle universitarie. Rintraccio tra i miei ricordi di giovane avvocato una locuzione latina da lui pronunciata: Adelantibus et non dormientibus iura succurrunt (La legge agevola chi si dà da fare e non dorme), grande lezione anche per un amministratore pubblico. Da sindaco mi piace ricordare l’efficace azione condotta dal prof. Panuccio, nella sua qualità di Presidente dell’Associazione Amici del Museo, per impedire la incauta trasferta dei Bronzi di Riace all’Expo. Principe del foro, illustre cattedratico e difensore civico non solo della nostra città ma dell’intera area dello Stretto”.