Reggio Calabria: il centro psichiatrico “Armonia” rischia di chiudere, la protesta dei dipendenti [FOTO e INTERVISTA]

Reggio Calabria, il centro diurno per Disabili Mentali “Armonia” rischia di chiudere: i lavoratori protestano durante il consiglio comunale di ieri

Protesta (2)Il centro diurno per Disabili Mentali “Armonia”, sito in Viale Laboccetta, vico Ferruccio – Reggio Calabria, gestito dalla Cooperativa sociale ONLUS “Libero Nocera”, è sul punto di chiudere dopo 1 anno di convenzionamento con l’ASP di Reggio Calabria. Avviato dalla Cooperativa nel 2008, in gestione autonoma e gratuita (a parte alcuni finanziamenti di progetti da parte del Centro Servizi per il Volontariato per la durata di qualche anno), ha ottenuto il convenzionamento con l’ASP 5 nell’aprile del 2015 dopo espletamento di gara pubblica d’appalto, per la durata di un anno con possibilità di proroga. A tutt’oggi però, a distanza di tre mesi dalla scadenza, non c’è stata data alcuna risposta in merito all’eventuale prosecuzione. Ieri la protesta dei lavoratori durante il consiglio comunale aperto sulla criminalità, i quali hanno esposto striscioni per sensibilizzare l’amministrazione comunale e le varie istituzioni presenti alla manifestazione.