Reggio Calabria, ginecologia ai Riuniti. Una lettrice scrive a StrettoWeb: “basta sparlare, mia esperienza stupenda”

Reggio Calabria, una lettrice scrive a StrettoWeb per elogiare la professionalità dei medici degli Ospedali Riuniti

LaPresse/ Adriana Sapone

LaPresse/ Adriana Sapone

Aspetta il primo figlio, una lettrice, Enza Ferrinda, la quale spiega a StrettoWeb i motivi per i quali ha deciso di partorire agli Ospedali Riuniti. La lettrice afferma: “premesso che sono una futura mamma che ha scelto di partorire presso gli ospedali Riuniti per svariati motivi, credo a tal proposito, che tutto questo esternare così apertamente anche, in alcuni casi, in modo eccessivo e senza conoscere o aver vissuto delle situazioni non sia positivo nella maniera più assoluta per chi come me affronta per la prima volta un parto! Siamo tutti bravi a parlare, giudicare, criticare, additare, finché le cose non vanno per il verso giusto diversamente elogiamo! Io vorrei – prosegue- proprio tra le tante polemiche rendere pubblica la mia infinita stima nei confronti del mio ginecologo, il dott. Marcello Tripodi e l’ostetrica Pina Strati per la loro professionalità, sensibilità, bravura, presenza H24, pazienza e tutto ciò che di positivo possa esprimere una futura mamma! A differenza di molta gente non me la sento di giudicare gli altri medici solo per sentito dire…ma voglio proprio grazie a voi ringraziare pubblicamente questi due professionisti perché al mondo non esistono solo cose brutte! Poi sarà quel che sarà…ma non si può generalizzare sempre e comunque”, conclude.