Reggio Calabria: è Marina Malara la nuova presidente della Lega Navale Italiana

A Reggio Calabria, la Lega Navale Italiana ha un nuovo presidente: Marina Malara

foto marina 109Marina Malara Reggio Calabria – La sezione Reggio Calabria Sud della Lega Navale Italiana ha un nuovo presidente. Si tratta di Marina Malara che subentra al Dott. Antonino Caratozzolo, fondatore della sezione e già presidente per due mandati consecutivi, ragione che lo ha portato a non ricandidarsi all’ultima tornata elettorale così come prevede il regolamento. La nuova presidente, già facente parte del precedente consiglio direttivo, è stata votata all’unanimità dai soci della sezione così come i candidati proposti per il nuovo consiglio direttivo, per il consiglio dei Probiviri e per quello dei Revisori. Il nuovo consiglio direttivo, in carica per i prossimi tre anni, è ora composto da il Vicepresidente Francesco Fascì, il Segretario Alessandro Lamantea, il Tesoriere Alfredo Triglia e Filippo Zema, Antonio Laganà, Antonino Caratozzolo, Francesco Attisani e Nico Castellaneta. I nuovi revisori dei conti sono Sonia Cannizzaro, Luigi Romeo e Antonello Catanese, mentre come probiviri sono stati chiamati Demetrio Foti, Domenico Romeo e Fortunato Aricò.

Come Ente Pubblico patrocinato dal Presidente della Repubblica, ha detto la neo presidente della Sezione Reggio Calabria Sud della Lega Navale Italiana, Marina Malara,  questa associazione continuerà ad  operare sul territorio collaborando con tutti gli enti cittadini, con la società civile, le scuole, le altre associazioni sempre con l’obbiettivo di valorizzare e tutelare qualsiasi elemento riguardi  l’ambiente marino, dalle coste al mare stesso. L’ operatività dell’associazione vuole essere coinvolgente e integrata con il territorio e aprirsi a tutti con iniziative sociali e sportive. La sede di Pellaro continuerà ad essere, potenziando l’offerta, una base nautica giovanile per tutte le discipline sportive nautiche come la vela, pesca subacquea, pesca d’altura, nuoto, canoa, windsurf con grande attenzione anche per i diversamente abili e le categorie svantaggiate. Resteranno fondamentali iniziative storiche come quella della Giornata della Sicurezza in Mare, oppure le serate a base di prodotti tipici locali, i convegni e gli incontri culturali, medici, sportivi organizzati in sede in collaborazione con le scuole e le associazioni presenti sul territorio”. Le tante iniziative che il neo presidente ed il suo consiglio hanno in animo di attuare saranno sempre dedicate in particolare ai più giovani, veri protagonisti del futuro del territorio e della sua crescita.