Reggio Calabria: Confindustria ha ospitato la presentazione del bando per l’innovazione della Regione

confindustria reggio (2)È stato presentato, presso la sede di Confindustria Reggio Calabria, il bando della Regione rivolto alle imprese calabresi per l’acquisto di servizi per l’innovazione tecnologica e produttiva finanziato con risorse del Por Calabria 2014/2020 (asse I – promozione della ricerca e dell’innovazione) per un importo complessivo di 4 milioni di euro. L’incontro, organizzato congiuntamente da Regione  e Unindustria,  rientra tra gli eventi promossi nelle varie sedi provinciali dell’associazione degli industriali per illustrare ai potenziali beneficiari i contenuti e le procedure “on-line” per partecipare all’avviso pubblico sugli incentivi concessi per attività inerenti alle aree di innovazione individuate nella S3 (Smart Specialization Strategies) Calabria.

da sx mazzei_bova_cuzzocrea_pratico_muratoriIl presidente di Confindustria Reggio Calabria Andrea Cuzzocrea ha introdotto  i lavori (moderati da Gino Muratori, referente territoriale sezione servizi alle imprese di Unindustria Calabria), che hanno rappresentato una occasione di dialogo diretto ed operativo tra il mondo delle imprese  e il dirigente generale del dipartimento Programmazione  nazionale e comunitaria della Regione Calabria  Paolo Praticò  e il project manager di Fincalabra-CalabriaInnova Antonio Mazzei. Presente anche il presidente della commissione contro la ‘ndrangheta Arturo Bova che ha voluto rimarcare “l’importanza del contributo offerto dalla programmazione delle risorse comunitarie per lo sviluppo della Calabria e della necessità per le imprese di fare squadra per guidare il riscatto della nostra terra”.

Si compie oggi un’altra significativa tappa della fase conoscitiva di uno strumento messo a disposizione delle realtà produttive del territorio – ha dichiarato il presidente di Confindustria Cuzzocrea -  che si avvale,  per la prima volta, di procedure totalmente ‘on line’. Le imprese potranno beneficiare di incentivi volti a sostenere percorsi di innovazione e partecipare concretamente al percorso di crescita virtuoso che riguarda tutto il territorio.  La Regione ha messo in campo un nuovo corso e un rinnovato impegno sul fronte della programmazione delle risorse comunitarie, anche attraverso un fattivo coinvolgimento di tutti gli attori, necessario in una realtà tanto complessa e contraddistinta da forti ritardi. A fronte di un Pil che nel Mezzogiorno d’Italia ha fatto registrare un miglioramento, la nostra regione ancora presenta su un andamento negativo su vari indicatori. Abbiamo tutti una grande responsabilità nell’invertire la rotta – sottolinea Cuzzocreaper questo è necessario un colpo di reni da parte di tutti per rendere concreti gli effetti dei fondi strutturali”.

Del potenziale dei nuovi bandi rivolti alle imprese ha parlato Paolo Praticò che ha anche spiegato le novità che riguardano la semplificazione dei processi. “Abbiamo realizzato un sistema che consentirà alle imprese di partecipare per via telematica al bando, attraverso un’apposita piattaforma. Questo è uno dei punti – afferma Praticòche abbiamo inteso porre al centro della riuscita e del successo della nuova programmazione perché la burocrazia e la tempistica non siano più un ostacolo. L’ampia partecipazione è un obiettivo che vogliamo perseguire con uno sforzo di comunicazione sia sul territorio, favorendo incontri diretti, che rendendo disponibili e accessibili  tutte le informazioni attraverso il portale. Questo poi – conclude Praticòsi tradurrà anche nella possibilità, di verificare i risultati con quello che può definirsi come un ‘controllo sociale’ nella dinamica di ascolto e  confronto con il partenariato che ha accompagnato anche la definizione del Por”.

La concessione di incentivi riguarda le aree dell’ agroalimentare della cultura creativa e filiera del turismo, dell’edilizia sostenibile, della logistica, dell’Ict e del terziario innovativo, dell’ ambiente e rischi naturali della scienza della vita.

Per la gestione dell’avviso la Regione si avvale del supporto tecnico-scientifico di Fincalabra, finanziaria in house dell’ente, in qualità di soggetto gestore, attraverso il progetto CalabriaInnova. Ed è stato proprio il project manager di Fincalabra-CalabriaInnova Antonio Mazzei ad offrire  una dettagliata presentazione delle procedure di partecipazione delle domande che dovranno essere compilate online, sottoscritte digitalmente ed inviate sul sito web www.calabriaeuropa.regione.calabria.it dal 30 giugno al 30 luglio. “Il nostro obiettivo -  specifica Mazzeiè incrementare i servizi alle piccole e medie imprese calabresi e agevolare la loro partecipazione al bando per accedere ai finanziamenti. La piattaforma è stata strutturata, assieme al relativo form on-line, per ridurre i tempi e i margini di errore nella presentazione della modulistica”.