Reggio Calabria, approvato in Commissione il nuovo Regolamento del Corpo della Polizia Municipale

Reggio, Calabrai, il testo del nuovo regolamento, composto da ben 44 articoli, disciplina in maniera dettagliata la collocazione del Corpo, le funzioni e i compiti della Polizia Municipale

palazzo san giorgio (1)La Commissione Statuto e Regolamenti del Comune di Reggio Calabria ha approvato il nuovo regolamento del Corpo della Polizia Municipale. Il testo del nuovo regolamento, composto da ben 44 articoli, disciplina in maniera dettagliata la collocazione del Corpo, le funzioni e i compiti della Polizia Municipale, le funzioni di Polizia Giudiziaria, di Polizia Stradale, di Pubblica Sicurezza, la dotazione e l’ordinamento strutturale del Corpo, le funzioni dei vertici, le modalità di accesso alla Polizia Municipale, le carriere e l’aggiornamento professionale, l’assegnazione del personale, orari, servizi e riposi.

“Si tratta di un provvedimento molto importante per l’Ente – ha commentato il Presidente della Commissione Demetrio Martino – che rappresenta una vera e propria rivoluzione copernicana nella gestione della Polizia Municipale nella nostra Città. Grazie a questo nuovo strumento, realizzato anche con il contributo dei rappresentanti sindacali del Corpo, che abbiamo audito in Commissione, finalmente i cittadini troveranno in strada un numero maggiore di operatori della Polizia Municipale. Un obiettivo condiviso sia con il Sindaco Giuseppe Falcomatà, che è sempre stato molto sensibile al tema della sicurezza cittadina, sia con l’Assessore alla Legalità e alla Polizia Municipale Giovanni Muraca. In questi mesi l’Amministrazione ha tentato di far fronte in qualche modo alla carenza di personale, ma si tratta di una tematica importantissima per il recupero della legalità sul nostro territorio e per la tutela dei diritti dei cittadini”.

“Il nuovo regolamento – ha concluso il Presidente Martino – individua tra le figure apicali del Corpo anche quella del Vice comandante, dando delle certezze maggiori sia agli agenti che ai cittadini, regolamentando anche la questione della vacanza del Comandante, che potrà essere sostituito dal Vice per un periodo di tempo limitato a dodici mesi. L’obiettivo è quello di dare un’indicazione più organica circa la gestione della Polizia Municipale sul nostro territorio, offrendo ai cittadini maggiore efficienza e tempestività”.