Recupero dell’area archeologica dell’Antica Kroton: la nota dell’Assessore Rizzo

L’Assessore alla Tutela dell’Ambiente Rizzo ha inviato una nota riguardo il recupero e la valorizzazione dell’area archeologica dell’Antica Kroton

Antica KrotonL’Assessore alla Tutela dell’Ambiente Rizzo è intervenuta oggi con una nota- diffusa dall’Ufficio Stampa della Giunta-  sul progetto di recupero e valorizzazione dell’area archeologica dell’Antica Kroton da parte della  Regione.
Museo virtuale e realtà aumentata- spiega- sono l’idea che abbiamo posto  alla base per il recupero e la valorizzazione dell’area archeologica dell’Antica Kroton. L’ipotesi messa in campo  è quella  di un ampia gamma di indagini diagnostiche, non distruttive, realizzate  attraverso ricognizioni aeree e satellitari, indagini, geo-fisiche, geo-magnetiche, geo-elettriche e  geo-meccaniche  che consentiranno  di ricreare l’organizzazione dell’impianto urbano del quartiere Nord di Kroton oltre che dell’ intera Polis.
“61,7 milioni di euro allocati nelle risorse PAC- prosegue l’Assessore Rizzo- sono stati  destinati alla realizzazione del Parco Archeologico  urbano, alla creazione  di un museo virtuale  attraverso il recupero  dei casali che si trovano nell’area a Nord della città ed alla valorizzazione del sito di Capo Colonna nel pieno rispetto degli studi e degli interventi messi in campo dalla Soprintendenza.
L’idea della Regione- spiga ancora-  si realizza attraverso una forte sinergia con il Sottosegretario ai Beni Culturali On. Dorina Bianchi, con la Soprintendenza e con il Comune di Crotone. Grazie alla fattiva collaborazione messa in campo dall’On. Bianchi, che, fin dall’inizio ha sposato e sostenuto il progetto della Regione, diventando parte attiva per la realizzazione dello stesso, siamo riusciti a mettere in campo progetto che sia in stretta correlazione  con la bonifica del sito industriale e con i percorsi culturali ed archeologici che vanno dalla Sibaritide alla Locride , restituendo alla Città di Crotone,  ruolo centrale.”
Naturalmente ho sentito forte l’esigenza di  informare il sindaco di Crotone- dice inoltre Rizzo-, non solo del progetto, ma anche e soprattutto del percorso da concordare insieme. Non ho dubbi sulla sua condivisione, conoscendo personalmente, la sensibilità prima dell’uomo e poi del sindaco.”
Grande soddisfazione è stata espressa anche dalla Confindustria e dai Sindacati per questo rinnovato tavolo di confronto- comunica quindi-  in cui,  è stato applicato il metodo della democrazia partecipata attraverso l’attività concordata tra le istituzioni, le parti sociali e le associazioni di categoria.  Auspichiamo che le risorse possano essere impiegate immediatamente e che, le aziende  e le maestranze del territorio, possano essere particolarmente tutelate con le ricadute previste in termini di occupazione  lavoro.
Un ringraziamento particolare va alla dott.ssa Margherita Corrado- conclude l’Assessore Rizzo- che, gratuitamente, ha messo a disposizione la sua professionalità per poter supportare l’amministrazione regionale nelle scelte e, soprattutto, nel rapporto con gli altri enti istituzionali.
La valorizzazione dell’intero territorio crotonese è sin dall’inizio della campagna elettorale al centro dell’agenda  del presidente Oliverio, dopo le risorse per l’aeroporto, lo stadio, la depurazione adesso anche la salvaguardia delle risorse e la progettazione per la valorizzazione  all’antica Kroton.