Palmi: la nota dell’amministrazione comunale sull’ultima seduta del consiglio comunale

palmi-comune“Durante l’importante seduta di Consiglio Comunale odierno, tenutasi in seconda convocazione, i Consiglieri comunali Francesco Surace, Giuseppe Ranuccio e Giovanni Bonaccorso, hanno abbandonato l’aula nel momento in cui si cominciava a discutere sulle variazioni di bilancio utili per realizzare il programma amministrativo dell’anno 2016. In precedenza si è svolto il dibattito sulla presa d’atto della sospensione del Consigliere Gabriele Parisi, disposta da S.E. il Prefetto, e sulla sua sostituzione provvisoria. Il Presidente del Consiglio – come sempre accade dal giugno 2012 – ha avviato il dibattito dando la parola ai Consiglieri che l’hanno richiesta. In particolare è intervenuto il solo Consigliere Giuseppe Ranuccio. Dopo reiterati inviti ad intervenire sul punto, senza che nessun Consigliere abbia accolto tale invito, il Presidente ha dato la parola all’Assessore Silvana Misale per l’intervento conclusivo a nome dell’Amministrazione Comunale. Il Sindaco, infatti, ha rinunziato al proprio intervento rimandando alla nota diffusa a mezzo stampa e dichiarandosi pronto ad intervenire in una prossima seduta, alla presenza di tutti i Consiglieri. A questo punto, in maniera del tutto irritale, il Consigliere Francesco Surace ha chiesto di intervenire, intendendo riaprire il dibattito, fuori dai casi previsti dal Regolamento per il Funzionamento del Consiglio Comunale (come ad esempio in caso di “fatto personale” o “mozione d’ordine”). Ciò posto, il Presidente ha ritenuto irricevibile – nell’esercizio delle proprie prerogative – la richiesta di intervento ed ha avviato la discussione sugli altri punti all’ordine del giorno. Prendiamo atto di come i Consiglieri di minoranza – uno dei quali ci ritiene “irresponsabili criminali politici” e dediti a “violentare il Consiglio” – abbiano posto in essere ancora una volta una condotta ostruzionistica, capricciosa ed irrituale, che mortifica l’Assemblea e la Città“. E’ quanto afferma in una nota l’amministrazione comunale di Palmi.