Pace del Mela (Me), cittadini indignati: “costretti a rimanere chiusi in casa”

A Pace del Mela, in provincia di Messina, i cittadini sono stati colpiti da un odore pungente e fastidioso che li ha costretti a chiudersi in casa

pace del melaNella giornata di ieri il centro cittadino di Pace del Mela é stato investito per oltre nove ore da un intenso e pungente odore  di presunta origine industriale. Tale evento ha creato fastidio alla popolazione residente. A segnalare il problema alla redazione di Strettoweb è la consigliera comunale Angela Musumeci Bianchetti, ambientalista e da sempre in prima linea nella tutela dell’ambiente. Nota è anche la sua lotta contro l’inceneritore del Comune. La consigliera dichiara”Ho ricevuto tantissime telefonate di cittadini allarmati e preoccupati per la presenza di questi odori molesti. La gente si è dovuta rinchiudere nelle proprie abitazioni, nonostante il caldo torrido. L’odore che si avvertiva anche nella zona Pace Bassa aveva un’intensità elevata nei quartieri di Passo Vela, Bagnara e Malapezza. Martedì e mercoledì lo stesso evento si è verificato nella frazione di Archi di San Filippo del Mela.  Da anni lamentiamo questi continui episodi,prontamente segnalati, ma alcune  istituzioni non hanno intrapreso nessuna azione a tutela della salute pubblica. Questo comportamento è inspiegabile. Siamo stanchi di questo silenzio, la salute è prioritaria, non è più accettabile che i cittadini si debbano rinchiudere all’interno delle proprie abitazioni.  La popolazione è spaventata, è stufa di subire questi continui attentanti alla salute pubblica. L’evento è stato segnalato alle istituzioni nazionali, regionali e locali“. La consigliera ha infatti segnalato il problema ai Carabinieri, all’Arpa e alla raffineria. La Consigliera, ferma sostenitrice di questa battaglia, per la quale ha avuto non pochi problemi che l’hanno portata ad avere il fermo e deciso sostegno della magistratura, invita però tutta la popolazione a denunciare e combattere per la propria salute ed i propri diritti.