Nuovi ospedali della Sibaritide e della Piana di Gioia Tauro: nuovo incontro oggi a Roma tra Regione e Tecnis

La  Regione era rappresentata da Franco Pacenza, delegato del Presidente Oliverio in maniera sanitaria e da Domenico Pallaria, Direttore Generale del Dipartimento “Lavori Pubblici” della Regione Calabria e Responsabile Unico del Procedimento, mentre per la Tecnis era presente l’Amministratore Giudiziario della stessa, professor Saverio Ruperti

ospedale interventoSu iniziativa della Presidenza della Giunta Regionale si è tenuto oggi a Roma, presso la sede della Tecnis, un nuovo incontro con l’Amministratore Giudiziario di quest’ultima sulle problematiche riguardanti la costruzione dei nuovi ospedali nella Sibaritide e della Piana di Gioia Tauro. La  Regione era rappresentata da Franco Pacenza, delegato del Presidente Oliverio in maniera sanitaria e da Domenico Pallaria, Direttore Generale del Dipartimento “Lavori Pubblici” della Regione Calabria e Responsabile Unico del Procedimento (RUP), mentre per la Tecnis era presente l’Amministratore Giudiziario della stessa, professor Saverio Ruperti. L’incontro odierno si inquadra in un percorso già condiviso che è quello di mantenere un monitoraggio continuo sull’andamento delle attività per la costruzione di queste due importanti infrastrutture. Per il nuovo ospedale della Sibaritide, il professor Ruperti ha confermato che, previa autorizzazione del tribunale di Catania, si è proceduto alla sottoscrizione del contratto con i progettisti a suo tempo individuati dalla società e che le attività progettuali sono ampiamente avviate e in corso e che, nei prossimi giorni, egli stesso trasmetterà alla Regione un cronoprogramma dettagliato delle stesse. Ruperti ha confermato, inoltre, che già nelle scorse settimane i tecnici della Tecnis, assieme ai rappresentanti di Terna e Snam, hanno effettuato uno specifico sopralluogo sul sito del nuovo ospedale per procedere alla rimozione delle interferenze che insistono su di esso. Per quanto riguarda il nuovo ospedale della Piana di Gioia Tauro, il professor Ruperti ha comunicato ai rappresentanti della Regione che già nelle scorse settimane ha provveduto a dare il proprio parere di assenso al Protocollo di Legalità predisposto dalla Prefettura di Reggio Calabria. Pacenza e Pallarìa, dal canto loro, hanno informato il professor Ruperti che anche la Regione Calabria, tramite il Dipartimento “Lavori Pubblici” e l’Asp di Reggio Calabria hanno espresso condivisione sulla proposta di Protocollo avanzata dalla Prefettura di Reggio Calabria. Non appena il Ministero dell’Interno trasmetterà il proprio assenso alla Prefettura di Reggio Calabria si potrà procedere, quindi, alla sottoscrizione del Protocollo di Legalità tra il Prefetto, il Presidente della Giunta Regionale e l’Amministratore Giudiziario di Tecnis. C’è da ricordare, infine, che la sottoscrizione del Protocollo di Legalità, per come previsto nella procedura di gara,  è strumento propedeutico alla attivazione degli obblighi contrattuali. Anche l’incontro di oggi conferma la forte determinazione con cui la Presidenza della Giunta regionale segue costantemente tutte le attività necessarie alla costruzione degli ospedali calabresi.