Nino Calarco: giornalista d’altri tempi

Calarco 4Illuminato giornalista, abilitato con i suoi pungenti articoli a difendere strenuamente gli interessi della città di Messina; dalla crisi idrica alla necessità di sfruttare il progetto del ponte come valvola di sfogo per la depressa economia del Mezzogiorno. Direttore responsabile del quotidiano Gazzetta del Sud, ha promosso una linea editoriale autenticamente indipendente, suscitando il consenso unanime, non solo dei lettori siculo-calabri, ma anche la stimata considerazione di qualificate firme di prestigiosi giornali Italiani ed Europei.

Dott. Calogero Centofanti

(Nuova Presenza’’Giorgio La Pira’’)

Per il Direttore  Nino Calarco  è stata composta questa poesia:

TITOLO : CARO NINO

(dedicata a Nino Calarco )

Del cavalier Bonino

hai seguito il cammino.

Il quotidian locale con te

si è diffuso sempre più

nel raccontare un mondo reale.

Scrivevi il bene di Messina

con penna guidata

da  mano divina

e precisione certosina.

Adesso stai a guardar tivù

perchè tuo figlio Duilio

ripercorre le gesta di tua gioventù.

Sei una storica pagina d’esperienza,

modello di stampa ideale,

dove nel ricordo dell’atavica memoria

risuona il carisma della tua persona.

Nel passato correvi

come un cavallo di razza

a palesar la tua stazza

e nell’immaginario ponte d’incontro

tra le due sponde

si avvertiva odor di libertà.

Tutto procedeva

verso il confine dell’orizzonte,

diramando notizie tra le onde

per un diffuso sapere,

tumulto fluente

di un dì sfuggente.

Grazie, Nino Calarco,

per aver scoccato

la vincente freccia

dal giusto arco

dove l’orgoglio

dei grandi giornalisti

non tramonta mai

nell’intimo pensiero

di chi li stima.

Antonino Condorelli