‘Ndragheta e politica, indagato Francesco D’Agostino: il “Re dello Stocco” accusato di intestazione fittizia di beni

Il vice presidente del Consiglio Regionale della Calabria Francesco D’Agostino è indagato per intestazione fittizia di beni aggravata dall’aver agevolato la ‘Ndragheta

D'AgostinoNdragheta e politica –  Il Vice Presidente del Consiglio Regionale, conosciuto come il “Re dello Stocco”, Francesco D’Agostino (eletto nel 2014 con la lista Oliverio presidente) è tra l persone indagate nell’inchiesta Alchemia condotta dalla Dda di Reggio Calabria. L’inchiesta ha portato a 40 arresti su tutto il territorio nazionale. Nei confronti del vicepresidente D’Agostino, è ipotizzato il reato di intestazione fittizia di beni aggravata dall’avere agevolato la ‘Ndragheta. D’Agostino è anche consigliere comunale di Cittanova e, fino a qualche giorno fa, consigliere provinciale; ma secondo quando appreso non sarebbe indagato in qualità di politico. Stamattina sono stati sottoposti a perquisizione l’ufficio e la casa.