Motta S.G. (Rc), il sindaco chiede l’istituzione del punto nascite all’ospedale Tiberio Evoli di Melito

ospedale di melito porto salvoDi seguito la lettera del sindaco di Motta San Giovanni, Paolo Laganà, ai sindaci del comprensorio, al prefetto, al commissario Scura:

Cari colleghi ed Autorità,

scrivo con l’intento di proporre un efficace rilancio della vicenda istitutiva del Punto Nascite dell’Ospedale Tiberio Evoli di Melito Porto Salvo”. Le ultime notizie di chiusura dei punti nascita di Villa Aurora di Reggio Calabria e di Villa Elisa di Cinquefrondi, pongono seri problemi gestionali ad un’utenza che, inevitabilmente, riverserà gran parte del suo naturale potenziale sull’ospedale della Città Capoluogo, con tutto ciò che ne consegue. L’esigenza di governare un’emergenza conseguente alla chiusura dei due punti nascita e, nel contempo,  restituire al vasto comprensorio del basso Jonio reggino quella che per quasi un secolo costituì un’eccellenza nel campo sanitario, ovvero il Punto Nascite di Melito Porto Salvo, oggi diventa un’ancora di salvezza cui aggrapparsi. Restituire il “punto di riferimento” di questo territorio costituisce un obiettivo ragionevolmente alla nostra portata di mano ed è anche una speranza di rilancio del presidio ospedaliero nel suo complesso. Per tali ragioni chiedo che all’ordine del giorno della Prossima seduta della Conferenza dei Sindaci, venga posto il seguente punto: ISTITUZIONE PUNTO NASCITE NELL’OSPEDALE TIBERIO EVOLI DI MELITO PORTO SALVO. L’appuntamento in conferenza dei Sindaci sarà l’occasione per puntualizzare meglio i termini dell’intera vicenda rispetto alla quale chiedo sin da ora la vostra cortese e benevole attenzione.