Morte Provenzano, Sonia Alfano: “voleva collaborare, da quel momento è stato male…”

Mafia, è morto il boss Bernardo Provenzano: aveva 83 anni e si trovava all’Ospedale di Milano in regime di 41 bis

FILES ITALY MAFIA PROVENZANOE’ morto il boss Bernardo Provenzano. 83 anni, malato da tempo, indicato come il capo di Cosa nostra, venne arrestato dopo una latitanza di 43 anni l’11 aprile del 2006 in una masseria di Corleone, a poca distanza dall’abitazione dei suoi familiari. “Io l’ho conosciuto e ho parlato con lui diverse volte. Era un carnefice e spero che almeno prima di morire abbia chiesto perdono alle sue vittime. Ieri tutti gli italiani si sono riscoperti ingegneri ed esperti di treni”, afferma Sonia Alfano. “Oggi -prosegue- saranno tutti esperti di mafia e trattativa. Una cosa però è certa, Provenzano voleva collaborare e me lo disse in almeno due occasioni. E dopo questa ammissione cominciò a precipitare il suo quadro clinico con cadute molto misteriose. Oggi lui si porta nella tomba tanti segreti e qualcuno può continuare a dormire sonni tranquilli. La missione è stata portata a termine con successo”, conclude.