Messina, shock in provincia: neonato si spegne fra le braccia della madre

Il piccolo aveva appena dieci mesi: adesso dovranno essere accertate le ragioni del decesso

ambulanza 6Profonda tristezza e tanta tensione: Montalbano Elicona, il ridente borgo dei borghi che ha dato lustro alla provincia di Messina, ha registrato ieri il tragico decesso di un migrante di appena dieci mesi. Lo Sprar, ossia il Servizio centrale del sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati, è stato scosso nel pomeriggio dalle grida della madre che ha notato come il proprio piccolo respirasse a fatica. Col passare dei minuti il disagio, inizialmente ricondotto al caldo, non diminuiva. La segnalazione al personale sanitario non ha purtroppo ribaltato le tragiche sorti del minore: quando gli operatori del 118 sono arrivati hanno preso in custodia il piccolo, ma i tentativi di rianimazione non sono serviti a nulla. La constatazione del decesso spianerà adesso la strada a un’indagine per verificare cosa sia accaduto in quei mesti attimi: il corpo del minore sarà quindi preso in consegna per l’esame autoptico.