Messina, Fondo De Pasquale ancora nel degrado [FOTO]

Dopo mesi di continui solleciti, fondo De Pasquale è ancora immerso nel degrado più totale: a renderlo noto i consiglieri della V Circoscrizione del Comune di Messina

Fondo De Pasquale 2Dopo mesi di continui solleciti, fondo De Pasquale è ancora immerso nel degrado più totale: a renderlo noto i consiglieri della V Circoscrizione del Comune di Messina Giuseppe Cuté, Giovanni Bucalo, Francesco Mucciardi, Franco Laimo (Vice Presidente).
Gli stessi consiglieri in precedenza avevano incontrato in loco l’assessore Pino per verificarne lo stato dei luoghi e lo stesso assessore aveva garantito un intervento congiunto fra le squadre di Messinambiente e quelle di movimento terra per bonificare l’intera area, che ricordiamo rientra nel piano di riqualificazione; infatti nella precedente legislatura si era raggiunto un accordo con la Regione per la realizzazione di 60 alloggi Iacp, oggi però come sappiamo l’amministrazione Accorinti preferisce realizzare in quell’area un parco urbano acquistando direttamente alloggi già costruiti al fine di evitare eventuali speculazioni edilizie. Tale problematica è stata inserita inoltre nella trattazione della 4a commissione consiliare della V Circoscrizione, all’attenzione del Coordinatore Bernardo Fama ed è in fase di trattazione con tutti i consiglieri.
Attualmente però  la situazione è davvero insostenibile per i residenti della zona,  che oltre alla presenza di ratti e zanzare, da diverse settimane devono far fronte ad un’altra problematica, un’insopportabile fuoriuscita liquami maleodoranti dinanzi alle proprie abitazioni, problema che l’Amam non riesce a risolvere ed a fronteggiare per la permanenza ed il continuo proliferarsi di una folta vegetazione che non permette agli stessi tecnici Amam di intervenire. L’assessore Pino assicura agli esponenti del civico consesso ed ai cittadini che presto interverrà una squadra di movimento terra, cominciando a bonificare l’area con una ruspa, poiché le squadre di messinambiente sono tutte impegnate con l’emergenza rifiuti.