Messina, al via la I edizione della Summer School of Forensic Geology 2016

I partecipanti iscritti alla Summer School sono per lo più geologi, biologi, archeologi, ingegneri ed esperti in criminal profiling, civili e militari, provenienti da diverse regioni italiane. Due di loro vinceranno una borsa di studio finanziata dalla Ditta Ambrogeo Strumenti per la Geofisica, sponsor ufficiale della Summer School

MesAl via la I edizione della Summer School of Forensic Geology 2016, organizzata dalla Sezione SASTAS del Dipartimento BIOMORF (diretto dal prof. Giuseppe Pio Anastasi) dell’Università degli Studi di Messina in collaborazione con il prof. Alastair Ruffell della Queen’s University of Belfast (Irlanda del Nord), esperto geologo forense di calibro internazionale che ha svolto oltre 200 casi giudiziari che hanno portato talora all’arresto di numerosi criminali e serial killer.  Da lunedì 11 a venerdì 15 luglio, presso la SIR Facoltà Scienze e Tecnologie, un team internazionale di esperti guidato dalla prof.ssa Roberta Somma (Direttore del Master Geologia Forense e organizzatrice della scuola), si dedicherà quindi alle applicazioni delle geoscienze forensi alla risoluzione di casi giudiziari. Le tematiche che saranno affrontate verteranno sui più importanti casi giudiziari internazionali riguardanti serial killer arrestati grazie alla geologia forense. Si tratteranno anche l’analisi della scena del crimine e dei reperti forensi, le tecniche di telerilevamento e GIS, le prospezioni geofisiche utilizzate in campo forense specialmente per la ricerca di cadaveri o di altri oggetti sepolti clandestinamente, il riconoscimento scheletrico e lo scavo stratigrafico con recupero resti umani. Le lezioni teoriche saranno seguite da numerose attività pratiche in test site predisposti, durante le quali si reperterà sulla scena del crimine, si effettuerà la simulazione di una ricerca di un cadavere, di armi, di droghe di abuso, di una bomba chimica e alla fine si realizzerà il recupero degli oggetti seguendo scavi stratigrafici. Alcune analisi saranno poi svolte presso il laboratorio universitario di geologia PANLAB (UniGeoLab) diretto dalla prof.ssa Somma, che si occupa anche di geologia forense.

Il team degli esperti, oltre a vedere la presenza straordinaria del prof. Ruffell (componente della IUGS-IFG), vede anche la partecipazione del prof. Luca Sineo (Ordinario di Antropologia dell’Università di Palermo e coordinatore del Master in Accertamenti tecnici e Scienza Forensi), di tre consulenti per le procure (dott. Orazio Barbagallo, dott. Massimiliano Silvestro e dott. Vittorio Longo) e dell’organizzatrice prof. Somma. Le lezioni, tenute in lingua Inglese e tradotte da un’interprete (Alexia Abbate), si svolgono nella prestigiosa struttura EUROLAB del Progetto Cerisi dell’Università di Messina, mentre le esercitazioni si svolgono negli ambienti urbanizzati e nella splendida pineta della SIR Facoltà Scienze e Tecnologie. Hanno partecipato al Comitato tecnico-scientifico della Summer School i proff. Concetta De Stefano, Giacomo Dugo e Maria Alfa. I partecipanti iscritti alla Summer School sono per lo più geologi, biologi, archeologi, ingegneri ed esperti in criminal profiling, civili e militari, provenienti da diverse regioni italiane. Due di loro vinceranno una borsa di studio finanziata dalla Ditta Ambrogeo Strumenti per la Geofisica, sponsor ufficiale della Summer School. La Summer School sarà seguita a stretto giro, il 22 luglio, da un corso di aggiornamento in Geologia Forense, tenuto dai proff. Ruffell e Somma per le Forze dell’Ordine, per il quale sono già pervenute 65 iscrizioni da parte di appartenenti all’Arma dei Carabinieri, della Polizia di Stato, della Polizia Municipale e del Corpo Forestale dello Stato, provenienti da diverse città italiane, da Parma a Siracusa.