Il cordoglio dell’Ateneo di Messina per la scomparsa del prof. Tommaso Mandolfino

universita-messina_4_3Il Rettore dell’Università degli Studi di Messina prof. Pietro Navarra, a nome di tutte le componenti dell’Ateneo Peloritano, esprime profondo cordoglio per la scomparsa del prof. Tommaso Mandolfino, ricercatore di Anestesiologia. Il prof. Mandolfino, nel 1987 aveva conseguito la Specializzazione in Anestesia e Rianimazione sempre presso l’ Ateneo di Messina . Dal 1986 al 2001 ha rivestito il ruolo di Funzionario Tecnico laureato con compiti assistenziali presso l’Istituto Pluridisciplinare di Anestesia, Rianimazione e Terapia Intensiva del Policlinico Universitario “G. Martino”, espletando attività di guardia di rianimazione, di anestesia per urgenze chirurgiche, di emergenza intraospedaliera per assistenza a pazienti critici, di reperibilità di anestesia e attività anestesiologica per chirurgia elettiva in tutti punti chirurgici del Policlinico e attività ambulatoriale di terapia antalgica. Dal 2001 ricercatore confermato, svolgeva attività assistenziale con impegno a tempo pieno. Martedì 26 alle 21,00 si terrà una veglia di preghiera presso la Cappella del Policlinico Universitario e mercoledì 27, alle ore 16,00, saranno celebrati i funerali presso il Duomo di Messina.

Tra la nutrita pubblicazione scientifica del prof. Mandolfino  desideriamo porre in evidenza  lo studio scientifico in Anestesiologia di un gruppo di lavoro coordinato dai professori Epifanio Mondello e Tommaso Mandolfino (1961) che ha varcato i confini nazionali. Infatti , è stato ammesso al congresso  Euroanaesthesia 2015 – Congresso annuale dell’ESA (European Society of Anaesthesiology) – BERLINO – dal 30 MAGGIO al 2 GIUGNO 2015 , il lavoro scientifico dal titolo “Postoperative pain in cholecystectomy: preliminary data”. –  Il gruppo di lavoro è stato coordinato dai professori Epifanio Mondello e Tommaso Mandolfino, rispettivamente direttore e vicario dell’UOC di Anestesia e Neurorianimazione del Policlinico Universitario “G.Martino” di Messina. Tra gli autori, presente anche il giovane Antonino Genovese, anestesista rianimatore di Barcellona Pozzo di Gotto, in servizio presso il P.O. di Lipari. Lo studio è stato condotto sui pazienti sottoposti a interventi di colecistectomia laparoscopica, valutando diversi protocolli di analgesia post-operatoria. I dati dimostrano che la morfina offre indubbi vantaggi nella gestione del post-operatorio in questo tipo di chirurgia. Gli altri autori del lavoro scientifico sono il dott. Luigi Cardia, la dott.ssa Cristiana Giacoppo e il dott. Ernesto Trimarchi della Scuola di Specializzazione di Anestesia e Rianimazione di Messina.

Domenico Crea