Eurodeputati in Calabria: “ok sforzi su garanzia giovani, ora si programmi di più insieme”

foto (30)A conclusione della visita in Calabria degli eurodeputati della commissione per il Controllo dei Bilanci (Cont) del Parlamento europeo, la presidente della delegazione, l’europarlamentare della Repubblica Ceca Martina Dlabajova (ALDE) ha dichiarato: “”Con la serie di incontri che abbiamo avuto in Calabria siamo riusciti ad ascoltare tutti gli attori coinvolti nella gestione del Fondo Sociale Europeo e dello Schema Garanzia Giovani sia a livello locale che regionale e nazionale. Abbiamo percepito chiaramente che si è imboccata la strada giusta verso un migliore e più corretto utilizzo dei fondi europei da parte della Calabria, ma c’è bisogno di un’accelerazione perché dati come quelli della disoccupazione giovanile al 57,9% o dei circa duecentomila disoccupati e 130000 Neet (persone che né lavorano né studiano) in regione fanno accapponare la pelle. Lo Schema Garanzia Giovani, partito con un anno di ritardo in Calabria e che ha finora portato a 7500 tirocini e 1970 assunzioni stabili, è solo una goccia nel mare di quello che bisogna fare per lottare contro la piaga della disoccupazione giovanile, però è una goccia molto importante ed è fondamentale che funzioni meglio di quanto lo faccia oggi. Incontri come quelli che abbiamo avuto in questi due giorni ci aiutano a focalizzare meglio il nostro lavoro sul come fare in modo che i fondi europei raggiungano le persone che più ne hanno bisogno, soprattutto in una regione come la Calabria dove combattere la disoccupazione va di pari passo a togliere i giovani dalle grinfie della criminalità organizzata. Siamo consci dei problemi che ancora restano, primi fra tutti i ritardi nei pagamenti per i ragazzi che partecipano allo Schema Garanzia Giovani e le lungaggini di tipo amministrativo/burocratiche, e su questi problemi ci riserviamo di presentare un rapporto più dettagliato nonappena potremo esaminare la documentazione completa che ci verrà sottoposta. Ci rallegriamo però che i negoziati con la Commissione europea per sbloccare i finanziamenti del FSE congelati per quanto riguarda la programmazione 2007/2013 stiano andando nella giusta direzione. Siamo particolarmente lieti di apprendere dei nuovi sforzi fatti a livello tecnologico e comunicativo con il nuovo sistema informatico per il monitoraggio dello Schema Garanzia Giovani e con le pagine Facebook e Twitter del nuovo programma regionale Por, nonché con il nuovo portale della regione Calabria. Nonostante restino delle serie criticità nella valutazione dei risultati e nella raccolta dati, apprezziamo gli sforzi per una programmazione sinergica plurifondo per il periodo 2014-2020. E’ forse utopico pensare che il mercato del lavoro della regione Calabria possa assorbire immediatamente tutti quelli che fanno un tirocinio formativo e trasformare tutti gli stage in contratti stabili, ma la realtà è che quelli a cui vengono date queste opportunità hanno il 30% di chance in più di trovare un impiego stabile in futuro rispetto a chi non partecipa allo Schema Garanzia Giovani. La nostra priorità, in conclusione, è lavorare insieme a livello locale, nazionale ed europeo per ridare fiducia ai giovani. In questo senso in Parlamento europeo, dove stiamo lavorando attualmente al bilancio 2017, faremo di tutto per assicurare che i fondi per programmi quali lo Schema Garanzia Giovani siano mantenuti e se possibile rafforzati.”

Gli eurodeputati che hanno fatto parte della delegazione della commissione per il Controllo dei Bilanci in Calabria sono:
- Martina Dlabajova (ALDE/CZ), capo delegazione.
- Andrea Cozzolino (S&D/IT);
- Marco Valli (EFDD/IT);
- Laura agea (EFDD/IT), in qualità di accompagnatore in quanto non membro della commissione per il Controllo dei Bilanci.

La delegazione è stata accompagnata anche da funzionari della Commissione europea e da Iliana Ivanova, membro della Corte dei Conti europea.