“Codex Kim” di Kim Ree Heena al Las Vegas Bar di Taurianova (Rc)

Codex Kim di Kim Ree Heena_foto di Francesco FarinaVenerdì 29 luglio, alle ore 23:00, presso il Las Vegas Bar di Taurianova (provincia di Reggio Calabria), si svolgerà la performance denominata “Codex Kim”, un live media, tra musica elettronica e video arte, realizzato da Kim Ree Heena, nuovo progetto elettronico del musicista Alessio Calivi. La performance, che giusto una settimana fa veniva realizzata all’interno del prestigioso festival “Tabularasa”, svoltosi sul Lungomare di Reggio Calabria, è un occhio puntato sul presente, uno squarcio sul nostro contemporaneo. È possibile trovarvi dentro, attraverso suoni e visual, una riflessione sulla rivoluzione tecnologica e comunicativa degli ultimi anni e sulla diffusione capillare del digitale. Cambiamenti che hanno investito ogni modalità di composizione e fruizione della musica e delle immagini. Alessio Calivi, musicista e cantante originario proprio di Taurianova, è autore, per diversi anni, di un originale alternative rock cantato in italiano, maturato grazie ad una lunga esperienza in diverse band, fin da quando aveva quattordici anni. Da molti anni vive a Milano, dove si è diplomato all’Accademia del Suono, accrescendo ulteriormente le proprie competenze nel campo del sound engineering. Oltre ad una lunga esperienza sia in studio che dal vivo, con band quali Violet View, Miavagadilania e i calabresi Other Voices, Alessio Calivi è autore di due dischi da solista: nel 2010 vede la luce il suo primo lavoro, “Forme e stati”, un disco autoprodotto che riceve ottime critiche e all’interno del quale suona lui stesso tutti gli strumenti, eccetto la batteria. Nel 2015 esce per l’etichetta ManitaLab il suo secondo disco, “Sirene vetri urla e paperelle”, il cui tour di presentazione l’ha visto partecipare a numerosi festival, aprendo i live di Verdena, Soft Moon e di Stuart Braithwaite dei Mogwai. Con il progetto Kim Ree Heena, Alessio Calivi cambia del tutto registro, la sua attenzione si sposta sulla sperimentazione. Le sonorità di questa nuova esperienza musicale sono esclusivamente elettroniche e viaggiano in accordo con gli affascinanti visual realizzati appositamente dall’artista Noil Klune, al secolo Antonio Zappone, artista nato anch’egli a Taurianova, ma che vive e lavora a Pescara. Durante il live, che sarà ad ingresso libero, verranno eseguiti diversi temi, alcuni cantati, altri strumentali. A farla da padrone: suoni elettronici a braccetto con suoni industriali; dialoghi pre-registrati; melodie elettroniche; voci campionate e processate mandate in loop. Il tutto riprodotto da sorgenti diverse ed accompagnato dalla proiezione di immagini astratte e distopiche che seguono i ritmi e le sperimentazioni della musica, per un progetto votato alla ricerca sonora.