Boom di presenze turistiche sul Parco dei Nebrodi

Anche per il 2016 trend in forte crescita, Antoci: “un ringraziamento particolare ai Sindaci dei Nebrodi”

NebrodiContinua anche per l’anno in corso l’aumento delle presenze turistiche al Parco dei Nebrodi, l’area protetta più estesa della Sicilia e tra le più grandi d’Europa. Numerose le richieste di escursioni nell’intero comprensorio, che come dichiarato dagli Uffici dell’Ente, mostrano un netto miglioramento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente e che testimoniano  una crescita esponenziale di richiesta di turismo c.d. “ verde”.

Dalla più tradizionale osservazione e studio di flora e  fauna,  al trekking con ampia varietà di  itinerari e su più livelli di difficoltà il Parco dei Nebrodi  rappresenta un vero e proprio laboratorio a cielo aperto per la diversità di  tematismi: naturalistici, religiosi, geologici, enogastronomici, solo per citare i più importanti.

In aumento anche i contatti con gli istituti scolastici che, già a conclusione dell’anno di studi hanno preannunciato richieste per il prossimo autunno, a dimostrazione della necessità di formazione specifica nel settore ambientale e dell’esigenza di investire sulle giovani generazioni.

Giuseppe Antoci, Presidente del Parco dei Nebrodi e Federparchi Sicilia manifesta il proprio apprezzamento per l’azione di squadra svolta assieme a tutti i Sindaci che hanno da sempre manifestato grande impegno e la ferma intenzione di  portare avanti e condividere una azione unitaria di sviluppo del territorio.

I numeri ci dimostrano che siamo sulla strada giusta. Il mio ringraziamento ai Sindaci con cui abbiamo intrapreso un forte impegno in favore dell’intero comprensorio: avanti tutta, per lo  sviluppo del territorio dei Nebrodi , opera di natura, frutto di cultura.”