Bagnara (RC): sequestrate strutture di stabilimento balneare, denunciato titolare [FOTO]

Nell’ambito dell’operazione “Mare Sicuro 2016″ la Guardia Costiera di Bagnara Calabra ha posto i sigilli in uno stabilimento balneare

apposizione sigilli alla struttura balneareNella mattinata di ieri giovedì 28/7/2016, personale della Guardia Costiera di Bagnara Calabra impegnato nell’operazione nazionale del Corpo delle Capitanerie denominata “Mare Sicuro 2016” coordinata dalla Direzione Marittima di Reggio Calabria, unitamente alla polizia municipale locale, nell’ambito di servizi finalizzati al controllo del territorio e alla repressione di attività abusive in aree soggette a concessione demaniale marittima, hanno proceduto al sequestro di un’ampia area ricadente all’interno di un’attività di balneazione ubicata nella zona sud del comune di Bagnara all’altezza del campo sportivo.

L’attività posta in essere è stata previamente comunicata ed autorizzata dal magistrato di turno della Procura della Repubblica di Reggio Calabria dott. Giovanni Calamita, che nell’immediatezza dei controlli è stato consultato in merito ai provvedimenti repressivi da intraprendere. Gli organi di polizia operanti hanno accertato varie violazioni sia in relazione alla normativa vigente in materia di codice della navigazione ed anche in materia di variazioni ed abusi urbanistico/edilizi che hanno reso necessaria la misura cautelare del sequestro di una parte della struttura balneare.

Nel dettaglio si riportano le opere/strutture poste sotto sequestro affidate in custodia giudiziale all’indagato F.M. nato a Scilla (1982) e residente a Bagnara Calabra:

  • manufatto in struttura lignea pari a mq 20 adibito a chiosco per la vendita;
  • struttura in pilastrini e travicelli in legno pari a mq 24 in adiacente il predetto chiosco lato sud;
  • ripostiglio a ridosso del muro di contenimento del campo sportivo pari a mq 3.20;
  • struttura costituita da pilastrini e travicelli a quota di arenile con tende parasole avente superficie di mq 45.50;
  • area costituita da travicelli in legno delimitante una superficie di mq 43.75 circa e relative cassapanche in legno;
  • piano di calpestio in legno e percorsi pedonabili nelle adiacenze delle sopradette strutture aventi dimensioni di 15.00 mt circa per ml 3.40 circa

Le attività ed i controlli relativi alle strutture ricadenti in aree demaniali marittime proseguiranno nei prossimi giorni.