Agrigento: estorsioni e danneggiamenti, 5 arresti a Camastra e Canicattì

Le indagini della Squadra Mobile di Agrigento hanno permesso di aprire uno squarcio sulle realtà illecite a Camastra e Canicattì

polizia-800x600Quattro ordinanze di custodia cautelare in carcere e una ai domiciliari sono state eseguite dalla Polizia di Stato nell’Agrigentino. Per tutte le accuse a vario titolo sono di associazione mafiosa, estorsione, danneggiamenti a mezzo incendio, detenzione illegale di armi comuni da sparo e da guerra. Le indagini della Squadra Mobile di Agrigento, coordinate dalla Dda di Palermo, hanno permesso di aprire uno squarcio sulle realtà illecite a Camastra e Canicattì, permettendo la cattura di elementi di spicco dei locali clan. I dettagli dell’operazione saranno illustrati in una conferenza stampa che si terrà alle 11 presso la Questura di Agrigento.