A Reggio Calabria l’attività didattica “chiccolino: dal seme al grano”

stellineChiccolino: dal seme al grano- il percorso del grano dalla semina al pane. È stata questa l’attività didattica progettata da Giovanna Crucitti e l’ass. culturale Preludi in collaborazione con la Comunità dell’Apprendimento della Condotta Slow Food Reggio Calabria Area Grecanica. Un percorso multidisciplinare organizzato per i bambini della Scuola per l’infanzia “L’Albero Azzurro” di Reggio Calabria durante l’anno scolastico 2015/2016. Scuola sempre pronta ad accogliere progetti che riguardano l’educazione alimentare e la salvaguardia ambientale. Il progetto prevedeva una serie di attività in aula con lezioni teoriche sulla conoscenza del grano, sulle fasi di germogliazione e maturazione, sulla molitura fino alla trasformazione in farina. I piccoli apprendisti sono stati protagonisti anche di laboratori pratici-manuali legati alla semina e raccolta, alla panificazione e alla cottura del pane, alla preparazione di dolcetti per la merenda. Un ciclo di laboratori orientati all’educazione alimentare e finalizzati all’acquisizione di corrette abitudini alimentari e un positivo approccio con il cibo. Durante il percorso didattico sono stati coinvolti anche i genitori che, con i suggerimenti della tecnologa alimentare Futura Sartiano, hanno potuto approfondire i temi per “una spesa corretta e senza sprechi” e il valore “dell’etichetta narrante”; una riflessione per sapersi orientare sulle proprietà nutritive degli alimenti. Il 30 giugno, con la mietitura del grano, si è conclusa la straordinaria esperienza ludico-didattica con la consapevolezza che l’esperienza diretta alimenta e rafforza l’apprendimento; con la consapevolezza che l’educazione alimentare insegna il valore della lentezza, il rispetto dei ritmi della natura e delle stagioni. Il progetto ha coinvolto 18 bambini in età compresa tra i 3 e i 5 anni che hanno ricevuto da Cristina Ciccone, fiduciaria della Condotta Slow Food Reggio Calabria Area Grecanica, un meritato attestato per premiare la dedizione e l’impegno dimostrato. “Un doveroso ringraziamento a Niko, socio-panettiere e rappresentante della Comunità del grano in Aspromonte; a Donatella, custode di saperi tradizionali e rappresentante della Comunità dei cibi della memoria storica dell’area grecanica”, affermano gli organizzatori.

[galleria link = colonne "file" = "4" IDS = "431060,431059,431058,431057"]