A Reggio Calabria il primo Final Show 2016 del Mediterraneo Dance Festival

mediterraneo dance festival (1)Questa sera, Lunedì 18 Luglio 2016 alle 21:30, presso l’incantevole cornice dell’Arena dello Stretto si svolgerà il primo Final Show 2016 del MEDITERRANEO DANCE FESTIVAL. Gli insegnanti, coreografi e ballerini professionisti del programma del LAB 1 insieme a tutti gli stagisti metteranno in scena tutto quello che è stato preparato durante i Laboratori coreografici che si sono tenuti al Teatro Cilea. Aerial Dance, hip hop, jazz e modern contemporary saranno gli stili di danza. Nomi prestigiosi della danza commerciale ( video clip- TV show internazionali ) si esibiranno insieme ai gruppi e solisti selezionati durante l’International Showcase. Mediterraneo Dance Festival, evento internazionale di danza giunto alla 25° edizione, è un appuntamento annuale di riferimento per allievi, insegnanti, ballerini professionisti e appassionati di danza. Concepito come Studio-Vacanza interculturale per approfondire, perfezionare la tecnica e lo stile delle diverse espressioni di danza classica, moderna, contemporanea e hip hop, si pregia della presenza di maestri e coreografi di fama mondiale.

 Il programma prevede corsi di danza di mediterraneo dance festival (3)diverso livello formativo (giovanissimi, principianti, intermedi, avanzati e professionisti), laboratori coreografici tenuti da coreografi di importanti e famose compagnie internazionali, incontri, mostre, esibizioni, performance, improvvisazioni, produzioni video, short film, rassegne e spettacoli. Un grandissimo numero di ballerini e coreografi hanno partecipato al festival dal lontano 1992, suo anno di nascita. Esteso con successo di anno in anno, è diventato uno dei più famosi ed interessanti eventi di danza di spessore internazionale, con partecipanti provenienti da ogni parte d’Italia e paesi europei (Spagna, Francia, Germania, Malta, Olanda, Svezia, Svizzera, Repubblica Ceca, Ungheria, Estonia, Norvegia, Grecia), nonché extraeuropei (Russia, Ucraina, Usa, Australia, Argentina, Israele, Cina e Giappone…) Un appuntamento da non perdere. L’ingresso è aperto a tutta la città.