A Messina si è svolto il convegno “Orientarsi verso la medicina Osteopatica”

A Messina, presso il Palazzo Leoni, sede dell’omonima Provincia, si è svolto il convegno “Orientarsi verso la medicina Osteopatica”, organizzato dall’Accademia di Medicina Osteopatica Superiore di Castel Madama

ConvegnoSabato 9 luglio 2016 alle ore 9.30 a Messina, presso il Palazzo Leoni, sede dell’omonima Provincia, si è svolto il convegno “Orientarsi verso la medicina Osteopatica”, organizzato dall’Accademia di Medicina Osteopatica Superiore di Castel Madama (RM), con le sue altre due sedi di Salerno e Messina. Il Convegno si è svolto, anche grazie alla gentile concessione da parte del Commissario straordinario della Provincia di Messina, il dott. Filippo Romano, il quale ha concesso il patrocinio all’iniziativa. L’A.M.O.S. è impegnata da anni sul suolo “siculo” sia dal versante della formazione, mediante la sede di Messina che forma i futuri Osteopati, sia sul versante dell’orientamento ai giovani presso le scuole superiori di tutta l’isola. Era presente all’evento tutto lo staff nazionale dell’Accademia A.M.O.S. e quello dell’A.N.P.O. (Associazione Nazionale Professionisti Osteopati). “Quando nel 2004 fondammo l’Accademia, fummo i pionieri di questa Medicina Manuale” – afferma il fondatore , il prof. don Saccà – “e lo facemmo per due motivi: per divulgare una medicina utile al ristabilimento della salute dell’individuo, e per creare opportunità di lavoro ai giovani. “Orientarsi verso l’osteopatia” vuol dire vedere la persona sotto molti punti di vista” – afferma il presidente dell’Accademia., il prof. Manti – ossia applicare l’osteopatia sia come prevenzione che come cura”. Il presidente dell’A.N.P.O., il prof. Forestieri, approfondisce questa tematica affermando che il professionista osteopata deve avere una perfetta conoscenza dei principi filosofici osteopatici e medici, dell’anatomia e della fisiologia, la quale lo deve aiutare a capire quando finisce il proprio ambito di competenza ed inizia quello di altre professioni sanitarie.
Il convegno ha toccato le molteplici iniziative dell’Accademia, tra cui la nuova “Casa Editrice AMOS”, annessa all’Accademia, con la pubblicazione di volumi della tematica osteopatica, medica e quant’altro; essa in tal modo contribuirà alla ricerca osteopatica di sempre nuove metodologie utili allo ristabilimento dell’omeostasi del corpo, e quindi di ausilio a molte patologie. Vogliamo chiarire ancora – continua il prof. Manti – che l’osteopatia è normata e praticata da molti decenni a livello mondiale, ed anche qui in Italia dalla Legge14-01-2013 n.4 è da ritenersi una medicina vera e propria, soprattutto ora da quando il Senato della Repubblica ha approvato il DDL 1324, che la riconosce una “professione sanitaria”. Il convegno è stato ripreso dalla locale televisione “Onda TV” che ha curato con professionalità e correttezza lo svolgimento della stessa.