A Messina la presentazione del comitato “Un Ponte per il SI”

Presso la sala commissione del Comune di Messina si è tenuta la presentazione del comitato “Un Ponte per il SI”, costituito dalle compagini politiche di Messina e Reggio Calabria

conf stampaVenerdì 8 luglio si è tenuta presso la sala commissione del Comune di Messina la presentazione del comitato “Un Ponte per il SI”, costituito dalle compagini politiche di Messina e Reggio Calabria. Ad avviare la conferenza ha pensato il segretario del circolo dei Giovani Democratici di Messina, Dario La Rosa, il quale ha ringraziato per la puntuale partecipazione tutti i presenti, per poi invitare allo svolgimento dei vari interventi che sono stati condotti rispettivamente da Massimo Parisi, segretario provinciale dei Giovani Democratici; Antonella Russo, capo gruppo PD al Comune di Messina; Antonino Castorina, capo gruppo PD a Reggio Calabria; Prospero Crimi, segretario regionale dei GD; Simone Coletta, componente segreteria regionale GD; Francesco Danisi, tesoriere nazionale dei GD; Giacomo D’Arrigo, direttore Agenzia Nazionale Giovani ed infine Giuseppe Antoci, vice commissario PD Messina, alla sua prima uscita a livello provinciale. Il tema degli interventi verteva principalmente sullo scopo di far emergere il merito della riforma, come oggetto di dibattito e non come oggetto di divisioni, per permettere al cittadino di esercitare serenamente il suo dovere di voto al momento sempre più prossimo del referendum. Inoltre si è posta l’attenzione sul fatto che il comitato deve diventare l’opportunità per la creazione di una sinergia politico-istituzionale tra Reggio e Messina. Particolarmente apprezzato è stato il felice intervento del vice commissario Antoci, il quale ha ribadito come sia importante che il PD torni ad essere il partito di cui le famiglie parlano, un partito che riacquisti la considerazione di cittadini come punto solido di riferimento e come infine sia importante che i giovani e i meno giovani agiscano insieme per permettere alla politica di assurgere nuovamente a visione comune.