A Messina il concerto del Riccardo Pirrone Quintet

L'artista messinese Riccardo PirroneVenerdì 29 luglio, con inizio alle ore 21:30, organizzato dal Museo Provinciale Messina nel ‘900, di viale Boccetta alto – dietro Liceo Archimede – con ingresso attuale da Via Scoppo n.2A, negli ampi spazi esterni del parco-museo, si terrà il concerto del Riccardo Pirrone Quintet, dedicato al “Jazz e agli interpreti italo-americani”, l’evento è inserito nel cartellone della rassegna “Storia e Spartiti – il ‘900 raccontato da Musica e Parole”. I visitatori potranno partecipare alle visite guidate all’interno del museo dalle 19:30 in poi. Quello di venerdì sarà il terzo e ultimo appuntamento con la voce e la maestria dell’artista Pirrone. A lui il Museo ha affidato l’emozionante compito di raccontare parte della musica del secolo trascorso: saranno, infatti, gli anni dal 1945 al 1975 a essere portati sul palcoscenico dell’arena, narrati dalle note, dalla musica e dalle parole delle canzoni più celebri del Jazz e dei suoi più grandi performer di origine italiana ma vissuti in America. Solo per citarne alcuni, Frank Sinatra, Dean Martin e Perry Como, e i loro tesori musicali, uno su tutti, il monumentale My Way. Subito dopo la fine della II Guerra Mondiale, quando migliaia di italiani hanno lasciato la loro terra per cercare nuove e migliori opportunità di vita, l’America ha rappresentato, per quella generazione, la meta per costruire un sogno diverso, fino a quel momento ancora ignoto. Sono state proprio le canzoni, che hanno attraversato gli oceani, a far conoscere una realtà differente, stimolo per avviare il grande cambiamento. Pirrone, tra le tante, ha scelto testi che ancora oggi descrivono un’epoca unica. Con il suo tributo al Jazz, Riccardo Pirrone completa un perfetto quadro musicale e culturale, in cui, con lo Swing e le Canzoni d’Amore, è stato dipinto un trentennio fondamentale della nostra storia recente.