A Marsala il vino ama il territorio: nasce la bottiglia in vetro riciclato e 100% siciliana

A Marsala, il vino afferma il suo legame con il territorio: nasce, infatti, una bottiglia in vetro riciclato e prodotta in Sicilia

vino sicilianoIl vino siciliano afferma il suo legame con il territorio grazie alla creazione di una bottiglia prodotta in Sicilia e realizzata con materiale riciclato e 100% siciliano. Si tratta della bottiglia Centopercento Sicilia prodotta nello stabilimento di Marsala della multinazionale americana O-I. Le Cantine Madaudo di Villafranca Tirrena, in provincia di Messina, sono tra i primi produttori di vino siciliano che hanno scelto di imbottigliare due delle loro collezioni di punta. I vini in questione sono: Matinata, con sei etichette di bianchi dedicate alle luci che caratterizzano il territorio e Nuttata, nove etichette di rossi pensati per celebrare le notti in Sicilia. ”La territorialita’ e’ uno degli elementi piu’ importanti che costituisce l’identita’ del vino siciliano – dichiara Andrea Madaudo, titolare delle Cantine Madaudo - La qualita’ dei nostri vini nasce dalla fertilita’ delle terre siciliane e dai vitigni che coltiviamo nel rispetto della natura e della tradizione, ma non e’ tutto. Crediamo che un prodotto di qualita’ debba avere un packaging distintivo che possa mostrare al consumatore il legame con il territorio. Per questo abbiamo scelto, per i vini Nuttata e Matinata, la bottiglia Centopercento Sicilia di O-I, nata in Sicilia e pensata per la Sicilia. Una bottiglia che rende riconoscibile l’identita’ del vino Made in Sicily in tutto il mondo“.