Villa San Giovanni, il sindaco: “lavoriamo per garantire la balneabilità del nostro mare su tutto il litorale”

mare “Con nota della Regione Calabria – Dipartimento Ambiente e Territorio Settore “Protezione dell’Ambiente e qualità della vita” del 24 giugno 2016, vista la nostra richiesta di revoca del divieto di balneazione nel tratto di mare adiacente l’impianto di depurazione cittadino è stata avviata dalla Regione stessa la procedura per la nuova classificazione, in considerazione delle note Arpacal con le quali si trasmettono i risultati delle nuove analisi delle acque nell’area interessata. Pertanto, con la suddetta nota, si autorizza l’ente a revocare, tramite nuova ordinanza, il divieto di balneazione. Altro risultato raggiuto dall’Amministrazione guidata dal sottoscritto, grazie al lavoro svolto dall’ufficio tecnico, dall’assessore ai servizi esterni Lorenzo Micari e dalla ditta aggiudicatrice della gestione dell’impianto di depurazione e dell’attività di riqualificazione dello stesso”, scrive in una nota il sindaco di Villa Antonio Messina. “Con tale nota – prosegue- si certifica l’ottimo lavoro svolto fatto dall’Amministrazione Comunale per garantire la balneabilità del nostro mare su tutto il litorale. Certificazione che va a completare l’attività svolta su tutto il territorio in termini di efficentamento dell’impianto di depurazione, anche in considerazione della necessaria autorizzazione ottenuta e prevista ai sensi della normativa vigente qualche settimana fa dalla Provincia di Reggio Calabria in materia di funzionamento del depuratore cittadino oramai entrato a pieno regime, anche grazie al collettamento dell’intero sistema fognario cittadino all’impianto di depurazione comunale, adeguato alla popolazione residente della nostra Città. Continuerà comunque l’attenzione dell’Amministrazione Comunale in materia di sistemazione del sistema fognario, che continuerà la sua attività, per il tramite dell’ufficio tecnico al fine di eliminare le criticità derivanti dalla vetusta della rete fognaria cittadina e che determinano problematiche in alcuni punti della Città“, conclude.