Tutti a “Casa di Vincenzo”: riapre a Messina il dormitorio per senzatetto e clochard

Dopo sette mesi ha riaperto a Messina la “casa di Vincenzo”, il dormitorio pubblico per i senzatetto e clochard

casa di vincenzoQuesta notte 22 persone hanno potuto dormire nella “Casa di Vincenzo”: il dormitorio pubblico di Messina riservato a senzatetto e clochard ha riaperto i battenti dopo la chiusura di sette mesi fa per le gravi condizioni igienico-sanitarie in cui versava. La Casa, che si trova presso gli ex Magazzini Generali, è stata ristrutturata e bonificata.
Spiega il consigliere Libero Gioveni: “Ancora c’è tanto da fare! Infatti, queste 22 persone stanotte non hanno dormito in dei letti normali (così
come è avvenuto in quel famoso 17 febbraio 2014, giorno dell’inaugurazione), bensì in delle brandine; mancano inoltre degli armadietti per poter depositare i vestiti, a mala pena gli ospiti hanno a disposizione una sedia dove poter appoggiare gli indumenti. La felicità di queste persone la si legge nei loro occhi ma nello stesso tempo vorrebbero un po’ più di attenzione”.
Un risultato che non può essere lasciato a se stesso, spiega, ma che deve essere il primo passo di un impegno costante nei riguardi dei cittadini meno fortunati.