Trenitalia, Mauro: “ripristinate le fermate tra Reggio Calabria e Melito”

TrenitaliaUn importante passo avanti è stato compiuto. Trenitalia ha ascoltato il nostro appello. La gran parte delle fermate previste nel periodo invernale nelle stazioni ferroviarie di Omeca, Pellaro, Bocale, Lazzaro e Saline Joniche saranno mantenute anche con il nuovo orario. E questo grazie all’ottima interlocuzione instaurata con la Regione Calabria ed in particolare con il capogruppo del Pd Sebi Romeo e con l’Assessore Roberto Musmanno, che hanno perorato la nostra causa sottoponendola a Trenitalia”. E’ quanto dichiara in una nota il Consigliere delegato alla Città Metropolitana Riccardo Mauro, commentando l’annuncio della task force regionale per lo studio degli orari e delle fermate dei treni nell’area jonica reggina. Ritengo sia un risultato da valorizzare - ha aggiunto il consigliere Mauro – soprattutto per gli importanti effetti benefici che produce per il nostro territorio metropolitano ed in particolare per l’area a sud del comprensorio urbano reggino che nel periodo estivo è caratterizzata da un enorme afflusso turistico. Stando a quanto comunicatoci, presso le quattro stazioni di Omeca, Pellaro, Bocale, Lazzaro e Saline saranno confermate le soste di 18 delle 25 coppie di treni in transito nel periodo estivo e 19 nel periodo scolastico, praticamente 8 in più di quanto inizialmente previsto con il cambio di orario. Un’ottima notizia per residenti e turisti che anche nel periodo estivo potranno continuare ad utilizzare la linea ferrata per i loro spostamenti tra la Città e l’area del basso Jonio reggino”. La mobilità non è un optional abbiamo scritto qualche giorno fa accogliendo l’allarme dei cittadini. Lo ribadiamo oggi – ha spiegato ancora Mauro – rallegrandoci per l’importante risultato raggiunto, consapevoli però che si tratta solo di un primo passo verso la costruzione di un sistema infrastrutturale che valorizzi il sistema dei trasporti nel comprensorio reggino. Come amministrazione comunale, su preciso impulso del Sindaco Falcomatà, abbiamo sempre considerato quello dei trasporti come un tema prioritario per lo sviluppo del territorio. E’ un concetto che lo stesso primo Cittadino ribadisce ad ogni occasione utile, soprattutto nell’ambito nazionale, sul quale la Città Metropolitana di Reggio Calabria deve essere in grado di far valere le sue ragioni”. La strada però - ha concluso Mauro - è ancora lunga e tutta in salita. Per rendersene conto, così come abbiamo evidenziato pubblicamente qualche giorno fa, basta fare un confronto tra gli ambienti dei vagoni in servizio sulla nostra ferrovia e quelli di cui sono dotati i circuiti locali del centro e del nord Italia. Non possiamo continuare ad essere considerati cittadini di serie B. Reggio Calabria ha il diritto di pretendere un sistema di mobilità all’altezza di una Città Metropolitana. E’ su questa strada che continueremo ad indirizzare la nostra azione amministrativa, promuovendo ancora importanti sinergie con tutti i rappresentanti istituzionali che decideranno di affiancarci in questa battaglia vitale per il nostro territorio”.