Taurianova (Rc), l’11 e il 12 giugno due importanti appuntamenti culturali sui temi dell’immigrazione

Marcela Serli 1Sabato 11 e domenica 12 giugno ancora due importanti appuntamenti a Taurianova, in provincia di Reggio Calabria, per la rassegna “…con Altri occhi”, con la presentazione del libro “La frontiera” di Alessandro Leogrande e lo spettacolo teatrale “Me ne vado” di e con Marcela Serli. L’evento – ideato e organizzato dall’Associazione di Volontariato Auser Territoriale di Gioia Tauro e dallo studio giornalistico Grigioverde press – ha preso il via con successo lo scorso 22 maggio, con l’inaugurazione della mostra fotografica “Anime Salve, le storie di chi viene dal mare attraverso le immagini” di Elio Carrozza e Luca Daniele. Un programma culturale di ampio respiro sui temi dell’immigrazione – che si avvale del patrocinio del Comune di Taurianova, dell’Ordine dei Giornalisti della Calabria e della collaborazione di diversi partner – che prende il nome e si ispira a un verso tratto dalla poesia “In memoriam” di Pier Paolo Pasolini, che recita “Forse/ hai visto con altri occhi”. “Migrazioni: per gli stessi sentieri con Altri occhi” è infatti il sottotitolo e il tema della Prima edizione della rassegna, che aspira a concretizzarsi come un progetto culturale duraturo nel tempo. Sabato 11 giugno alle ore 18.00 presso l’ex Mercato coperto di Taurianova, la presentazione del libro “La frontiera” di Alessandro Leogrande (Feltrinelli Editore), finalista del Premio Internazionale Tiziano Terzani 2016. Alessandro Leogrande, vicedirettore del mensile “Lo straniero” di Goffredo Fofi, è autore di straordinari libri inchiesta. “La frontiera” è un’inchiesta fatta di storie, un libro più che mai necessario che racconta generazioni di donne e uomini che lottano per sopravvivere. Con l’obiettivo di sottrarre le storie dei sommersi all’oblio, l’autore, con sguardo autentico, coinvolto ma attento e acuto, “sonda l’origine del perché tante esistenze nascono e vivono subendo esclusivamente violenze, abusi fisici e psicologici, lutti, privazioni, per finire annegate nel Mediterraneo dell’indifferenza”. All’incontro con l’autore a Taurianova, interverranno – dopo i saluti del Sindaco Fabio Scionti e della Presidente Auser Territoriale di Gioia Tauro, Mimma Sprizzi -, moderati dalla giornalista Rai Gabriella d’Atri: Enzo Costa, Presidente Nazionale Auser; Giuseppe Soluri, Presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Calabria; Luigi Ferraro, referente dell’Ambulatorio medico “Senza Confini” Auser Territoriale di Cosenza e Laura Melara, psicologa e psicoterapeuta.

La rassegna “…con Altri occhi”La frontiera Leogrande si concluderà con l’intenso spettacolo teatrale “Me ne vado” di e con Marcela Serli, domenica 12 giugno alle ore 19.00 presso l’Auditorium “Macrì – Terranova” dell’Istituto d’istruzione superiore “Gemelli Careri” di Taurianova. Il monologo, che ha riscosso grandi consensi dalla critica italiana, – progetto vincitore del Premio “Emergenze 2009” e del Primo premio “I racconti dell’isola” Isolacasateatro (Milano) – scritto, diretto e interpretato dall’artista italo-argentina Marcela Serli, è un viaggio crudele ma ironico intorno al mondo. Intorno alle storie del mondo. Quelle storie che hanno fatto sì che gli uomini partano, se ne vadano. Se ne vadano alla ricerca di un luogo felice. Me ne vado è uno sfogo. È lo sfogo di quattro generazioni di emigranti. Marcela Serli nata a Tucuman, di madre libanese e padre istriano, ha realizzato ambiziosi progetti drammaturgici, accordando con grande sensibilità la cifra di denuncia politica e sociale dell’esperienza teatrale con il piacere del gioco scenico performativo. Sempre nell’ambito della rassegna “…con Altri occhi” l’artista terrà dall’8 all’11 giugno un laboratorio teatrale dal titolo “A proposito d’identità… la narrazione di sé”, a Villa San Giovanni, presso il Teatro Primo.