Strage dell’Isis negli Usa: gli ultimi sms di un ragazzo dal teatro della carneficina

Strge gay 2E’ stata una vera e propria strage quella compiuta in Florida da un pazzo legato molto probabilmente ai terroristi dell’Isis. Un povero ragazzo, che si trovava nel teatro della carneficina, ha spedito vari sms struggenti alla madre: “mamma ti voglio bene”,  ”nel club stanno sparando”, “nascosto nel bagno”, “chiama la polizia”, “sto per morire”. Dopo circa mezz’ora dall’inizio della sparatoria il ragazzo è ancora vivo ed è nascosto nel bagno delle donne, come scrive alla Mamma, nella speranza che la polizia entri e lo trovi prima del boia. Poi scrive, capendo che il boia è lì vicini: “ci ha preso”, ” la polizia “deve venirci a salvare“. La mamma scrive per rassicurare il figlio: “ok, stanno arrivando… la polizia è dentro, fammi sapere quando la vedi“. Lui risponde: “sbrigatevi, lui e’ nel bagno con noi, nel bagno delle donne”. Poi il silenzio, il tragico silenzio della fine.