Staropoli (ConDivisa): “riallineamento commissari di Polizia Pen. mobilitazioni e proteste in tutte le carceri”

staropoliOgni volta che un detenuto annuncia lo sciopero della fame, tutta la classe politica si mobilita, quando invece iniziano a protestare i Funzionari di Polizia Penitenziaria di tutta Italia, non viene riconosciuta loro nemmeno dignità di esseri umani – Dichiara in una nota Lia Staropoli, Presidente dell’Associazione”ConDivisa” – La priorità del Ministro della Giustizia Orlando sembra essere “la camera dell’amore per i detenuti” mentre i Funzionari di Polizia Penitenziaria, dietro le sbarre, hanno gravissime emergenze da gestire ogni santo giorno. Siamo pronti, spiega, a realizzare forme di protesta e scioperi della fame in tutti gli istituti detentivi, abbiamo concordato delle date e dei presidi permanenti per manifestare, andrò in tutte le carceri d’ Italia per portare la mia vicinanza ai Funzionari di Polizia Penitenziaria e agli uomini e alle donne dell’intero Corpo, dilaniato da suicidi, aggressioni, minacce, e dal più totale disinteresse da parte della classe politica, inizierò dalle carceri Calabresi. Il Ministro Orlando mantenga la promessa del riallineamento dei Funzionari del Corpo agli omologhi delle altre forze di polizia, attuando l’art. 1 comma 973 della 209 del 2015, fino ad ora solo promesse non mantenute nonostante il reperimento degli esigui fondi previsto nella L. 208 del 28.12.2015″.