Sicurezza e qualità alimentare, indicazioni utili nell’incontro organizzato dalla Federconsumatori di Reggio Calabria

convegno federconsumatoriMolto partecipato e ricco di informazioni utili l’incontro pubblico organizzato dalla Federconsumatori di Reggio Calabria su “sicurezza e qualità alimentare” tenutosi a palazzo “Alvaro” sede dell’Amministrazione provinciale. L’obiettivo era quello di dare indicazioni concrete ai cittadini in un periodo in cui sul fronte alimentare si assiste sempre più spesso a frodi e truffe. Proprio per questo la Federconsumatori reggina ha inteso riunire esperti del settore e discuterne alla presenza di cittadini ed istituzioni. L’appuntamento reggino segue analoghe iniziative tenutesi nelle altre province calabresi. Ad aprire i lavori, moderati dal giornalista Massimo Calabrò, è stato Giuseppe Macrì presidente della Federconsumatori di Reggio Calabria che fatto il punto sulle varie iniziative avviate nel 2016 dall’associazione a tutela dei consumatori ed ha portato i saluti della Presidente regionale Mimma Iannello. La biologa Giusy Lo Bocchiaro nella sua relazione ha approfondito la tematica delle frodi alimentari consigliando i comportamenti corretti da seguire. Assai apprezzati anche gli interventi di Antonio Paolillo, tecnologo alimentare, figura sempre più richiesta in ambito pubblico e privato e dell’agronomo Antonino Modaffari che ha discusso di biodiversità e cibo biologico. A chiudere i lavori l’avvocato Rosella Macrì che si è soffermata sul profilo penale delle frodi alimentari. L’assessore comunale al bilancio Armando Neri ha mostrato interesse per la problematica ascoltando con attenzione tutte le relazioni dei presenti ed ha evidenziato nel corso del suo intervento di attribuire “grande importanza a Federconsumatori così come alle altre associazioni dei consumatori nel processo di crescita della città” tant’è che l’Amministrazione – ha aggiunto “sta lavorando ad un protocollo d’intesa con i vari organismi”. Nel corso dell’incontro sono pervenuti i saluti del presidente del Consiglio regionale della Calabria, Nicola Irto, impossibilitato ad essere presente, il quale in un nota ha evidenziato come sia “necessario che in questa materia venga colmato il vuoto normativo in atto esistente in Calabria” auspicando “l’approvazione di una legge che a costo zero possa fornire ai consumatori calabresi maggiori garanzie”. Anche Giovanni Verduci, vicepresidente della Provincia di Reggio Calabria, assente per sopraggiunti impegni, ha manifestato “grande apprezzamento per l’iniziativa”.