Senza biglietto in tribuna autorità per vedere la finale di Champions: denunciato il messinese Gaspare Galasso

galasso gaspareIl messinese 23enne, Gaspare Galasso, è stato denunciato il stato di libertà dagli agenti della Digos della Questura di Milano, per aver superato indebitamente le recinzioni all’interno dell’impianto sportivo “G. Meazza” nel corso della finale di Champions League Real Madrid-Atletico Madrid del 28 maggio scorso. Il giovane aveva affermato in vari “post” sul profilo social, di essere riuscito ad entrare, senza biglietto, in vari settori dello stadio con un regolare biglietto di accesso allo stadio ma con vari trucchetti è riuscito a passare ai controlli degli steward, facendo credere di essere un addetto della Uefa. Il giovane indossava un abbigliamento formale simile ai delegati, una spilla recante il logo della federazione sportiva e con un porta cartellino da collo con la scritta UEFA, tale da far intendere di essere in possesso di un pass nascosto sotto la giacca, ha permesso di trarre in inganno il personale steward preposto ai controlli. L’uomo, che non risulta nuovo a tali iniziative in altre province italiane (Roma Messina e Palermo), e’ stato sottoposto, inoltre, a procedimento amministrativo per l’erogazione di un provvedimento DASPO.