Sara Simeoni premiata a Vicenza

Veterani sportSara Simeoni è stata premiata con il riconoscimento di “Venetosport 2016” dalle sezioni UNVS della regione. Un premio assegnato non soltanto per il suo grande passato di campionessa olimpionica di atletica leggera nel salto in alto, ma anche per la sua funzione di educatrice e testimonial dello sport. Con l’atleta veronese sono stati premiati altri protagonisti dello sport veneto, nell’ambito di una giornata fortemente voluta dal delegato regionale Prando Prandi e sostenuta dall’impegno organizzativo della sezione di Vicenza presieduta da Claudio Pasqualin. L’elenco dei dodici è aperto dalla feltrina Paola Padova, campionessa italiana della categoria promesse e azzurra nel lancio del giavellotto, quindi il bellunese Mario Gaspari campione mondiale ed europeo di salto con l’asta della categoria master, i bassanesi Silvana Valente, fioterapista non vedente vincitrice a Colorado Springs nel 1998 del mondiale a cronometro e Giovanni Sponza, azzurro nel fioretto a squadre della categoria veterani, nonchè istruttore. Poi a seguire Andrea Conti veronese, medaglia d’argento ai campionati europei di mountain bike e Alessandro Piga, portiere della nazionale italiana di calcio amputati. Passarella di prestigio anche per il trevigiano Paolo Vazzoler, gloria del basket un tempo, e oggi presidente della emergente De Longhi e con lui Erica Cipressa, schermitrice veneziana. Padova ha invece premiato la squadra di pallanuoto femminile del Lantech, due volte tricolore e il grande pistard ciclistico Silvio Martinello che fu anche buon stradista eoggi apprezzato opinionista Rai. Sempre nel settore della due ruote, gli ha fatto compagnia la vicentina Alessandra Cappellotto, iridata su strada, gratificata del premio di Super Atleta, unitamente a Gianluigi Pasqualin, protagonista per anni della storia del Vicenza Calcio. Infine, in campo giornalistico riconoscimento per Giancarlo Tamiozzo de Il Giornale di Vicenza.