Sanità in Calabria, la Fil: “neanche nella busta paga di Giugno i lavoratori troveranno traccia dell’acconto sulla produttività”

sanitàLa Segretaria della FIL si “rammarica di dover informare tutti i lavoratori dell’ASP Provinciale di Reggio Calabria che neanche nella busta paga di  Giugno troveranno traccia dell’acconto del 30% sulla produttività relativa agli anni 2010-2015. Avevamo già chiarito come, a nostro avviso, non ci fosse la volontà effettiva dell’Ente perché si desse seguito all’accordo firmato a Febbraio con alcune OO.SS.: i passi successivi intrapresi dall’Ente per noi erano e restano un modo per prender tempo. I fatti danno purtroppo ragione ai nostri timori. Ma come se non bastasse a questo punto ci chiediamo cosa ne sarà della produttività del 2016: il contratto prevede che la produttività sia assegnata, per meriti; va quantificata entro il 30 Giugno e pagata a Luglio; poi quantificata entro il 30 Novembre e pagata a Dicembre. Questo almeno nelle Amministrazioni che funzionano. Cosa si sta facendo per rispettare le norme contrattuali? E’ stato dato seguito alla richiesta dei Commissari (Marzo 2016 prot.13591) che richiedevano le singole attestazioni per tutto il personale ai Dirigenti? In caso negativo, è inutile nasconderselo, non sarà possibile per l’Ente provvedere a erogare neanche  la produttività per il 2016. La FIL ha dato la propria disponibilità ad incontrare i Commissari per trovare la soluzione migliore ai tanti problemi che affliggono l’Ente. Nelle more invitiamo tutti i dipendenti  interessati a rivolgersi alle nostre strutture per avere delucidazioni in merito alle azioni legali che possono essere intraprese per il recupero delle indennità dovute”.