Ruvolo: “Reggio Calabria città simbolo di accoglienza. Cerimonia di Armo momento di alta civiltà”

armo gallina (12)Una cerimonia struggente ed emozionante, un momento di altissimo valore civico per la nostra Città. Reggio Calabria è simbolo di accoglienza e di civiltà per l’intera nazione, ci distinguiamo per i valori positivi che caratterizzano la nostra comunità”. Commenta così il consigliere delegato alla Protezione Civile Antonio Ruvolo all’indomani della cerimonia di commemorazione delle 45 vittime di naufragio tenutasi presso il cimitero di Armo. “Ringrazio il Sindaco Falcomatà per la grande sensibilità dimostrata nell’organizzare questa significativa cerimonia - ha aggiunto Ruvolo - e tutte le autorità civili, religiose e militari per aver risposto al suo appello. Vedere i parenti delle vittime piangere i loro cari, ai quali abbiamo assicurato una degna sepoltura, è stato un momento molto toccante che ci fa riflettere sul ruolo che la nostra comunità deve far valere nel processo di dialogo e di cooperazione tra i popoli del Mediterraneo. Quella avvenuta nei giorni scorsi non è certo la prima tragedia che accade nel Canale di Sicilia e purtroppo, probabilmente, non sarà neanche l’ultima. Ma mai era avvenuto che nella nostra Città arrivassero 45 salme tutte insieme. Un cosi grande numero di tumulazioni non si vedeva dai tempi del terremoto del 1908. Una tragedia che deve farci riflettere ed al contempo ci spinge a proseguire la nostra opera instancabile, necessaria a contribuire al processo di accoglienza”. “Ad ogni sbarco scopriamo il grande cuore dei reggini, l’instancabile lavoro dei volontari e delle istituzioni, che si muovono sapientemente per assicurare una degna accoglienza ai fratelli in arrivo sulle navi militari che li salvano dalle acque del Mediterraneo. Mi sento di ringraziare  ancora una volta le istituzioni coordinate dalla Prefettura, il Corpo militare della Croce Rossa, i Vigili del Fuoco, le Forze dell’Ordine, la Protezione Civile regionale e comunale e tutte le associazioni di volontariato che con immenso spirito di sacrificio stanno lavorando in questi mesi per alleviare le sofferenze dei migranti in transito nel porto cittadino. La nostra città è ormai diventata una città simbolo della fratellanza tra i popoli del Mediterraneo. Accoglienza, efficienza, civiltà. E’ questa la Reggio Calabria che ci piace di più”.