Reggio Calabria, un successo il saggio di fine anno di Restart [FOTO]

Una fase del saggioOrganizzazione impeccabile, coreografie suggestive, coinvolgimento totale fra ginnaste e pubblico. Tutto questo e molto altro è stato il saggio di fine anno della Restart, la società di ginnastica ritmica guidata dalla prof.ssa Marilena D’Arrigo, andato in scena al PalaCalafiore di Reggio Calabria. Vi hanno preso parte circa 150 tesserate del sodalizio reggino e 10 ragazze nel ruolo di assistenti, guidate dallo staff tecnico al completo composto, oltre che dalla D’Arrigo, da Ylenia Albanese, Valeria Federico, Sara Pensabene, Giulia Cugliandro, Domenica Neri, Maria Ferrato e dalla coreografa di danza classica Nella Ruscica. Più che un saggio è stato un vero e proprio spettacolo sportivo suddiviso in due momenti. La prima parte ha registrato un’esibizione con ben 22 esercizi di ginnastica ritmica, con le varie performances individuali che hanno evidenziato grande padronanza degli attrezzi e tanta fantasia nel creare gli esercizi. Ogni aspetto coreografico è stato curato nei minimi dettagli. Nella seconda parte, invece, sotto l’abile regia dello scenografo Pietro Suraci, è stata realizzata (con materiale di riciclo) una macchina del tempo, con le ginnaste capaci di riprodurre in un mix variegato di costumi le varie epoche: dall’era mesozoica con i dinosauri a quella terziaria con gli austrolopithecus e l’uomo di Neanderthal, dall’epoca egiziana a quella greco/romana, e poi ancora la scoperta dell’America, i figli dei fiori, l’età contemporanea e il futuro. Un vero e proprio tuffo nel passato in grado di lasciare il pubblico a bocca aperta grazie ai continui e frenetici cambi di costume che hanno reso elettrica l’atmosfera all’interno del palazzetto. Tantissime le personalità presenti che hanno goduto a pieno dello spettacolo. Fra gli altri c’erano il presidente del Coni Calabria Maurizio Condipodero, il presidente dell’Us Reggina 1914 Mimmo Praticò, il presidente provinciale dell’Aics Arturo Anastasi, il vice preside del Panella/Vallauri Antonio Moscato e il presidente provinciale del Csi Paolo Cicciù. Quest’ultimo ha premiato le ginnaste Restart Francesca Spanti, Maria Sinicropi, Silvia Bonaccorso, Alessia Messina e Arianna Turiano, tutte salite sul podio (2 medaglie d’oro, una d’argento e una di bronzo) ai recenti campionati nazionali Csi di ginnastica ritmica svoltisi a Lignano Sabbiadoro. Premiata a margine del saggio anche la direttrice tecnica Marilena D’Arrigo, cui il prof. Mimmo Albino, direttore della Scuola regionale dello Sport del Coni Calabria nonché presidente dell’AN.S.ME.S, ha consegnato una targa quale riconoscimento per l’impegno profuso nella promozione dello sport giovanile.