Reggio Calabria: un esercito di nuovi iscritti per il Giuramento d’Ippocrate [FOTO]

Consegnate tre borse di studio finanziate dalla Bnl, sala gremitissima

Premiazione TomaselliOltre settanta giovani medici e quindici neo odontoiatri, provenienti da ogni angolo di Reggio e provincia, hanno giurato nel nome d’Ippocrate presso un Auditorium dell’Ordine dei Medici gremito all’inverosimile. Lo afferma in una nota l’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Reggio Calabria.

La difesa della vita, la tutela della salute fisica e psichica dell’uomo e il sollievo della sofferenza: sono questi i valori cardine che i giovani, freschi di abilitazione professionale, si sono impegnati a perseguire davanti ad un parterre di parenti ed amici ma, soprattutto, al tavolo di presidenza che, per l’occasione è stato composto dal Presidente, dr. Pasquale Veneziano, dal Vicepresidente, dr. Giuseppe Zampogna, dal Segretario, dr. Vincenzo Nociti, e dai consiglieri, dr Marco Tescione e dr Carlo Nicolò in sostituzione, rispettivamente, del tesoriere, dr. Bruno Porcino e del Presidente degli odontoiatri, dr. Filippo Frattima, assenti per motivi di salute.
Ad aprire i lavori, in veste di moderatore, è stato il Segretario, dr Vincenzo Nociti. “Rappresenta un errore imperdonabile – ha rimarcato il dr Vincenzo Nociti – cercare di coniugare economia e sanità. La vita e la salute sono dei beni che non possono essere messi in discussione e voi avrete il compito arduo, che vi differenzierà da tutte le altre professioni, di prendervene cura. L’Ordine dei Medici è la vostra casa e tenderà a tutelare il medico, in quanto tale, ovverossia il medico che segue le regole contenute nel codice deontologico”.
“Abbiamo pensato di festeggiare questo momento del Giuramento d’Ippocrate – ha rammentato il Presidente, dr Pasquale Veneziano – in quanto ritenevamo che si trattasse di un passaggio importante nel percorso professionale di ogni giovane; un momento che spesso cadeva nel buco nero dell’anonimato. E’ giusto gratificare dei ragazzi che si sono cimentati in un cammino di studi decisamente impegnativo. Abbiamo dei giovani con delle capacità eccezionali ma purtroppo assistiamo impotenti ad una continua fuga delle nostre migliori intelligenze causata, in primo luogo, del blocco delle assunzioni degli ultimi anni. Non ci resta che sperare in un’inversione delle scelte politiche in campo sanitario nella nostra regione”.
Il dr Veneziano ha invitato i neoiscritti a prestare molta cura ai rapporti con i colleghi ed a quelli con il malato perché “le gratificazioni più grandi nella carriera di un medico sono quelle che ci daranno i pazienti per quello che abbiamo fatto per la loro salute”.
“Uno degli aspetti fondamentali del medico di oggi – ha sottolineato il Vicepresidente, dr Giuseppe Zampogna – è rappresentato dalla comunicazione insieme alla dedizione ed alla serietà nei comportamenti professionali. I nostri giovani non devono perdere l’etica e l’anima della nostra professione in quanto essi rappresentano il futuro della nostra categoria”.
“L’Ordine dei Medici, ormai da diversi anni – ha evidenziato il dr Marco Tescione – si è impegnato a sostenere i giovani, appena laureati, nei primi passi all’interno del mondo professionale con un tirocinio formativo presso i nostri ospedali e gli ambulatori dei medici di base, con un corso di deontologia e Blsd e quest’anno, grazie alla disponibilità del docente universitario, Saverio Loddo e del dr Antonino Loddo, anche con simulazioni per l’accesso alle scuole di specializzazione”.
“Guardate a noi come dei fratelli maggiori – ha affermato il dr Carlo Nicolò – in quanto l’Ordine dei Medici sarà un punto di riferimento per aiutarvi a superare molte delle difficoltà che incontrerete in ambito professionale”.
Altro momento topico della giornata è stato rappresentato dalla consegna di tre borse di studio bandite dall’ente e finanziate dalla Banca Nazionale del Lavoro. Il dr Michele Tomaselli e la dr.ssa Rita Laura Borrello sono risultati i vincitori delle due borse di studio per i nuovi iscritti all’albo medici mentre la dr.ssa Angela Zimbalatti si è aggiudicata la borsa di studio bandita per i neoiscritti all’albo odontoiatri. A consegnare il premio di studio, in rappresentanza della Bnl, erano presenti alla cerimonia: Giuseppe Primo Statti, Giuseppe Morabito e Monica Siclari.
Insieme ai componenti dell’esecutivo ed al tavolo di presidenza hanno preso parte alla cerimonia di premiazione i consiglieri: Enzo Amodeo, Francesco Biasi, Anna Rosaria Federico, Domenico Pistone e per la Commissione odontoiatri, Giovanni Strangio e Lucia Raso.