Reggio Calabria, tensione in Consiglio Comunale tra maggioranza e opposizione: approvato il bilancio di previsione 2016-2018 [FOTO]

Oggi terza seduta del mese di giugno del Consiglio Comunale di Reggio Calabria: l’approvazione del bilancio di previsione 2016-2018 è arrivata dopo polemiche e attriti in Aula

consiglio comunale 17 giugno reggio (4)Consiglio Comunale veloce e “turbolento” quest’oggi a Palazzo San Giorgio. Con abbondante ritardo, il consesso cittadino è iniziato constatando il numero legale, in assenza di tutti gli esponenti della minoranza.

L’unico punto all’ordine del giorno, l’approvazione del bilancio di previsione 2016-2018, che sfidando la sorte si è deciso di inserire in un venerdì 17 del mese. Un’approvazione arrivata dopo quella del bilancio consuntivo 2015 della scorsa settimana.

Ad esordire, tra i banchi dell’Aula Pietro Battaglia, il consigliere Sera, che propone di passare direttamente all’approvazione dell’ordine del giorno, saltando la relativa relazione, su cui ci era già soffermati ieri, in sede di commissione.

Contrariato, rispetto a tale proposta, il consigliere Minniti. Albanese, dal conto suo, rimarca l’approvazione del bilancio di previsione avvenuta all’unanimità in riunione di commissione, prendendo soprattutto atto dell’investimento di 300mila euro per le politiche sociali, per  il sostegno delle fasce deboli. Si passa, dunque, a discutere un solo emendamento da inserire nel documento contabile, dando il via, successivamente al momento della votazione. Nel frattempo, però, prendevano posto alcuni rappresentanti dell’opposizione: Mary Caracciolo, Giuseppe D’Ascoli, Pasquale Imbalzano, Luigi Dattola, Antonio Pizzimenti, Antonino Maiolino.

Maiolino lamenta subito il fatto di non aver potuto revisionare il documento, sottolineando la necessità di investire anche in altre fasce della città che hanno bisogno: il suo voto è contrario.

consiglio comunale 17 giugno reggio (1)Il consigliere di maggioranza, Filippo Quartuccio, invece, nel momento della sua dichiarazione di voto afferma che il bilancio che si è approvato rappresenta “una vittoria della città, che viene anticipato rispetto all’anno scorso di alcuni mesi (lo scorso anno era stato votato a settembre)”.

“Questa amministrazione ha sempre accompagnato le fasce deboli – aggiunge il consigliere Sera - Abbiamo avuto la possibilità di attuare una destinazione precisa verso le parti più deboli della nostra popolazione”.

Ancora più contrariata è la consigliera Caracciolo che si domanda: “dov’è la svolta,quando in realtà  non si vuole nemmeno discutere gli emendamenti in Consiglio e non consentiamo ai cittadini di conoscere quello che si sta facendo?”. Mary Caracciolo, inoltre, parla di una mancata programmazione per i giovani e per l’edilizia pubblica, facendo notare, a sua detta, una mal gestione nella riscossione della tassa di soggiorno in città.

consiglio comunale 17 giugno reggio (8)Ad andarci giù pesante è poi il consigliere Pasquale Imbalzano, che richiama il presidente del Consiglio, Demetrio Delfino, ad un atto di responsabilità rispetto a quello che definisce “un giorno in cui si festeggia il funerale della politica. Zero euro per il  turismo e la cultura – tuona Imbalzano - I consiglieri di maggioranza che scattano in avanti: non posso che votare contro!”.

A tali dichiarazioni, giunge la pronta risposta del consigliere Brunetti, che parla di “svolta negativa nel momento in cui la minoranza è completamente assente e non si presenta nelle riunioni di commissioni. È tempo che questa maggioranza decida di ridare i soldi che qualcuno aveva rubato – sempre parole di Brunetti - Siamo stati a lutto per dieci anni, e lo eravamo anche ieri in riunione di commissione quando mancava la minoranza”. 

A difendere l’operato dell’amministrazione Falcomatà, anche il consigliere Filippo Burrone, che si dimostra grato soprattutto nei confronti dell’assessore Neri, “che ha sacrificato la sua vita personale per mettere in sicurezza i conti e per dare una nuova prospettiva a questa città. La svolta sta nella trasparenza amministrativa: oggi si pensa più al sociale e non più al ludico. Si amministra la città, non la si diverte”. 

Anche Francesco Gangemi, sempre dai banchi della maggioranza, parla di bilancio vero, evidenziando anch’egli l’assenza della minoranza nella riunione di commissione di ieri.

consiglio comunale 17 giugno reggio (5)A controbattere, ancora, tutta l’opposizione presente in aula. Il presidente Delfino, invece, chiamato in causa vuole precisare quanto accaduto stamane, giorno in cui è stato convocato il Consiglio Comunale alle ore 8.30: “abbiamo iniziato con almeno un’ora e mezza di ritardo. Io stesso ho mandato dei messaggi per avvertire i consiglieri della minoranza dell’imminente inizio del Consiglio; non ricevendo risposta abbiamo presunto la loro assenza”.

Parecchia concitazione in aula, da cui, insieme a tutta la maggioranza consiliare, i giornalisti si sono poi spostati verso la Sala dei Lampadari, dove l’assessore al Bilancio Armando Neri ed il Sindaco Giuseppe Falcomatà hanno ritenuto opportuno indire una conferenza stampa fulminea per fare il punto su quanto accaduto, dando precisazioni importanti rispetto al bilancio di previsione approvato con i voti contrari della minoranza.