Reggio Calabria, riunione operativa dedicata a Santa Venere: domani in giunta il progetto esecutivo della scuola materna

palazzo san giorgioSi è tenuta in mattinata a Palazzo San Giorgio una riunione dedicata alla situazione della frazione collinare di Santa Venere. All’incontro erano presenti il Sindaco Giuseppe Falcomatà, l’Assessore al Bilancio Armando Neri, l’Assessore ai Lavori Pubblici Angela Marcianò, il Consigliere Delegato alla Città Metropolitana Riccardo Mauro e il consigliere Demetrio Marino. La riunione segue di pochi giorni l’incontro con alcuni cittadini di Santa Venere che insieme al Parroco del piccolo borgo collinare all’estrema periferia sud di Reggio Calabria erano stati ricevuti dal Sindaco Falcomatà per fare il punto della situazione.

Alcune delle priorità individuate sono già state realizzate, altre in corso d’opera. Proprio domani sarà affrontato ed approvato dalla Giunta il progetto esecutivo di adeguamento e riadattamento dei locali della scuola materna di Santa Venere. L’opera sarà finanziata, su indicazione del Settore Lavori Pubblici, grazie ai residui individuati dal Settore Finanze per un totale complessivo di circa 50 mila euro.

Tra gli obiettivi già posti in essere gli interventi post alluvione, per un totale complessivo di 80 mila euro, la sistemazione del manto stradale nell’area dell’abitato della frazione e la diffusione capillare della raccolta differenziata porta a porta. Sulla cura del verde pubblico si dovrà invece tornare ad intervenire a breve, pur nelle difficoltà riscontrate a causa del ritardo nell’avvio delle nuove società in house per la gestione dei servizi comunali.

Nel frattempo si lavora agli obiettivi più corposi da scadenzare già a partire dalle prossime settimane. I rappresentanti dell’Amministrazione hanno già dato gli specifici indirizzi agli uffici che stanno procedendo per la realizzazione degli interventi. In particolare l’attenzione del Sindaco e dell’Amministrazione si è concentrata sulla strada di collegamento tra Santa Venere ed il centro cittadino. L’incontro odierno è servito a fare il punto tra le due priorità, confrontando le stime dei costi della strada tra Trunca e Santa Venere e quella tra Gallina e Santa Venere. Quest’ultima infrastruttura avrà un costo complessivo di 2 milioni di euro. L’intervento, sul quale è già stato ultimato il progetto definitivo, è stato già inserito negli atti riguardanti la rimodulazione del Decreto Reggio, nella parte relativa ai macrolotti sulla viabilità territoriale, che approderà a breve all’esame del Consiglio Comunale.

Altro intervento già finanziato ed in programma è il progetto di bonifica e di rimozione dall’amianto dagli edifici pubblici. Il progetto è stato già inserito nel masterplan del Patto per Reggio Calabria ed attende di entrare nella fase operativa. Identico procedimento è stato individuato per ciò che riguarda la bonifica e riqualificazione di tutto il verde pubblico della frazione e naturalmente del rifacimento complessivo del manto stradale e dei relativi sottoservizi, compresi quelli fognari, che rientra nel più complessivo programma di riqualificazione delle arterie stradali cittadine finanziato con fondi del Decreto Reggio. Inoltre sul tema rischio idrogeologico, l’area di Santa Venere sarà interessata da un corposo intervento programmato con fondi ministeriali, richiesti per tramite della Regione Calabria, che prevede lo stanziamento specifico di ben 4 milioni di euro interamente destinati alla frazione collinare reggina.

Nei prossimi giorni infine, sarà effettuato il sopralluogo programmato con i tecnici dell’Atam per verificare la possibilità di attivazione del collegamento bus tra Trunca e Santa Venere, a partire dal prossimo mese di settembre, previa un’operazione di messa in sicurezza della strada.