Reggio Calabria, “obiettivo occupazione”: la proprosta di Confcommercio accolta dal comune

riforma-lavoro-misure-fiscali“Obiettivo Occupazione”, la Confcommercio reggina sollecitata dalle imprese della città, questa mattina a Palazzo San Giorgio, ha incontrato il Capo Gabinetto del Sindaco Giampaolo Puglia e il Responsabile del Procedimento Giancarlo Cutrupi per far luce sui ritardi di erogazione fondi per “Obiettivo Occupazione”. All’incontro odierno hanno preso parte i vertici della Confcommercio di Reggio Calabria, il Presidente Giovani Santoro e il Direttore provinciale Marisa Lanucara, allo scopo di intercedere tra commercianti e la stessa amministrazione comunale per una collaborazione al servizio delle imprese e proporre dei tavoli mensili. Dopo le continue richieste d’informazioni da parte dei candidati che hanno partecipato al bando relativo al progetto, varato negli anni scorsi con fondi del “Decreto Reggio”, e la preoccupazione per la sorte di centinaia di giovani l’Associazione di categoria ha chiesto chiarimenti all’Ente competente sull’ormai imminente liquidazione delle spettanze dell’anno in corso. Chiarimenti e rassicurazioni fatte dal Responsabile del Procedimento Giancarlo Cutrupi che smentisce l’accreditamento da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per il 2016. «Ancora le somme non sono state accreditate, stiamo cercando di risolvere il problema, per lo più tecnico, sbloccando i pagamenti a breve ed emetteremo i mandati a favore dei soggetti aderenti al Programma “Obiettivo Occupazione”». E su proposta della Confcommercio reggina saranno costituiti dei tavoli tecnici con cadenza mensile per verificare lo stato dell’arte della documentazione e cercare di recuperare le somme del 2013, 2014 e 2015 pignorate dalla magistratura per i conteziosi che hanno interessato le opere finanziate con il “Decreto Reggio”. Una proposta subito sposata dall’amministrazione comunale che ha fissato per il prossimo 7 luglio il primo tavolo tecnico.