Reggio Calabria, nominati i coordinatori dei circoli di Azione Nazionale

Azione Nazionale (3)I risultati del tesseramento di Azione Nazionale a Reggio Calabria si concretizzano nelle oltre 1.200 tessere sottoscritte solo per il comune capoluogo di provincia. “Numeri lusinghieri - scrive Azione Nazionale- per il movimento che intanto prende maggiore forma e consistenza e si struttura sul territorio. Sono stati, infatti, nominati temporaneamente, in vista del congresso fondativo previsto per il prossimo autunno, i tre coordinatori di AN per la città di Reggio Calabria, nelle persone di Alessandra Bordini, Antonella Postorino ed Ernesto Siclari. Definiti anche i Portavoce dei 9 circoli presenti sul territorio comunale, tramite i quali il movimento manterrà più intensi i rapporti con la comunità: Pinella Stracuzzi (Evita Peron), Maria Pia Sergi (Reggio in Azione), Lorenzo Federico (Reggio 70), Vanessa Di Lorenzo (Reggio Sud), Angelo Suraci (Mosorrofa), Gaetano Massara (Reggio Nord), Paolo Nava (Archi), Domenico Morabito (Reggio Capitale), Silvestro Dalmazio (Reggio Centro). Le nostre battaglie -prosegue- le nostre denunce fanno presa sull’opinione pubblica cittadina ormai assuefatta a slogan vuoti ed a promesse mai mantenute. Lo constatiamo anche dal numero sempre più crescente di cittadini che frequentano le nostre sedi, segno di una fiducia nei nostri confronti mai deposta, nonchè riconoscimento di grande affidabilità alla nostra azione politica quotidiana. L’attuale stato di confusione ed approssimazione che affligge l’amministrazione di una città che langue in preda all’arbitrio e nel degrado assoluto è motivo di grande rammarico. Azione Nazionale tutto ciò non può consentirlo e proprio per questo motivo tutti i suoi componenti non hanno mai smesso di ascoltare la cittadinanza, che continua a vedere nella destra storica reggina un punto di riferimento. Reggio deve tornare a vivere splendide stagioni e recuperare quell’immagine nuova che aveva conquistato durante quel cammino di rinascita che insieme ai reggini e con il loro sostegno dobbiamo necessariamente riprendere a percorrere. Azione Nazionale continuerà nella intrapresa opera di denuncia verso chi gestisce la cosa pubblica come fosse cosa propria, senza fare sconti a nessuno, consapevole che solo azioni sorrette dall’amore verso la nostra città possono essere foriere di risultati in termini di ripresa economica ed etica”, conclude.