Reggio Calabria, Marziale a Palazzo San Giorgio

MarzialeLa Commissione “Politiche sociali e del lavoro” del Comune di Reggio Calabria, presieduta da Antonino Nocera, ha ospitato a Palazzo San Giorgio il Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Calabria, Antonio Marziale, in occasione dell’approvazione del regolamento per l’istituzione del Garante comunale. Il dibattito che è seguito all’audizione di Marziale è stato ampio ed articolato. Il Garante, nel corso della sua relazione, ha evidenziato: “L’importanza della presenza capillare di Garanti sul territorio, affinché si crei una rete consapevole dei problemi che rendono ai bambini la vita difficile e si incentivi una cultura dell’infanzia, da considerarsi una conquista di civiltà messa a repentaglio da provvedimenti, come la soppressione del Tribunale per i minorenni, che la minano alla base. Il fatto che Reggio Calabria, Città metropolitana, si appresti a varare la figura del Garante in coincidenza con il proprio avvento è un segnale di sensibilità che le rende onore, perché conferisce ai più piccoli una cittadinanza effettiva e prioritaria. Registro con estremo piacere – ha concluso il sociologo – che tutti i rappresentanti politici, sia di maggioranza che di opposizione, stanno collaborando, al di là di ogni divisione e di ogni steccato, al pieno compimento di questo percorso istituente e per questo li ringrazio”. Per il presidente Antonino Nocera: “Far coincidere l’istituzione del Garante comunale con la Città Metropolitana, come ben evidenziato da Marziale, era uno degli obiettivi che ci eravamo prefissati. Ogni bambino e ogni adolescente deve poter sentire la vicinanza delle istituzioni cittadine ai suoi bisogni. Il Garante è un presidio di legalità e tutela al quale Reggio Calabria non si sottrae. Ringrazio il Kiwanis Club International per l’impulso ed il sostegno dati al progetto e mi dico orgoglioso che tutto ciò nasca con il prezioso apporto del Garante regionale”.