Reggio Calabria, lo scrittore Marco Steiner presenta il libro “Oltremare” su Corto Maltese

Questa sera il Circolo Velico di Reggio Calabria ha ospitato la presentazione del libro di Marco Steiner “Oltremare”, ispirato alle avventure di Corto Maltese

Marco Steiner801La libreria Ave di Reggio Calabria ha organizzato insieme al Circolo Velico la presentazione del nuovo libro dello scrittore Marco Steiner “Oltremare”, ispirato alle avventure di Corto Maltese, il celebre personaggio di Hugo Pratt.
La presentazione è stata moderata da Massimo Calabrò; oltre all’autore è intervenuto anche il presidente del Circolo Velico Carlo Colella.
Marco Steiner ha scelto di presentare il suo libro senza parlarne direttamente perché “i libri si leggono, non si raccontano“. Ha raccontato volentieri, invece, come è nata l’idea di Oltremare e come sia nata la sua amicizia con Hugo Pratt: “Ero un medico, dentista per la precisione. Sono nato come visionario e sognatore fin da ragazzino, non come scrittore. Poi un giorno si presenta al mio studio Hugo Pratt, il creatore di Corto Maltese. Io non lo conoscevo, ci mettiamo a parlare di viaggi, di musica, di letteratura e alla fine ci siamo incontrati. Il lavoro è stato breve ma è nata un’amicizia basata su un passato condiviso. Ho conosciuto prima Hugo Pratt e dopo diverso tempo Corto Maltese”.
Il livello di confidenza sempre più alto, spiega, è stato raggiunto passo dopo passo, gradualmente, incontro dopo incontro, discorso dopo discorso. “Ho apprezzato prima l’autore, l’uomo che aveva vissuto una vita incredibile e poi scoprendo il personaggio ho scoperto che c’erano molte cose simili“, e continua: “il modo in cui il personaggio parla è il modo in cui lui parlava, gli sguardi del personaggio sono quelli dell’autore“.
Un giorno, racconta Steiner, Pratt gli chiese di scrivere un libro sui suoi sogni giovanili da ghostwriter, con lo pseudonimo di Marco Steiner.
Le parole dell’autore hanno affascinato il pubblico, che divideva lo sguardo tra il tavolo dei relatori e la scena che si sviluppava affianco ad esso: l’artista reggino Alessandro Allegra ha realizzato durante la presentazione un quadro in cui viene rappresentato Hugo Pratt con Corto Maltese, sullo sfondo tutto mediterraneo dello Stretto di Messina.
La presenza del mare nostrum è stato suggerito direttamente dalle parole dell’autore che ha raccontato come la sua nuova carriera letteraria gli abbia permesso di viaggiare, visitando i luoghi toccati da Corto Maltese. Luoghi che non potevano escludere il Mediterraneo, perciò la decisione di presentare il suo libro a Reggio Calabria e portare avanti il ricordo del grande Hugo Pratt e del suo Corto Maltese.