Reggio Calabria, la “Mediterranea” protagonista di una Summer School di respiro internazionale

università-mediterraneaL’Ateneo reggino sarà protagonista dal 27 al 29 giugno 2016 di un evento internazionale senza precedenti (per la qualità e la quantità dei docenti stranieri coinvolti), realizzato in collaborazione con altre 14 prestigiose università europee, alcune delle quali manderanno a Reggio Calabria i propri Direttori di Dipartimento, Presidi di Facoltà e Prorettori all’internazionalizzazione. Si tratta della “Mediterranea University International Summer School on Consumer Law”, per la quale hanno già fatto richiesta di partecipazione oltre 70 studenti e laureati calabresi, che godrà anche della presenza in riva allo Stretto di un funzionario del Parlamento europeo (il dott. Leone Rizzo). L’iniziativa, gratuita per tutti i partecipanti, è promossa dalle Cattedre di diritto privato europeo e Diritto privato comparato del Corso di laurea in Giurisprudenza e di Istituzioni di diritto privato del Corso di laurea in Scienze Economiche del Dipartimento DiGiEC dell’Università di Reggio Calabria e gode di un autorevole Comitato scientifico (composto da validissimi esperti di diritto dei consumatori). La Summer School, grazie alla preziosa collaborazione del prof. Francesco Bagnato e alla determinazione del Rettore, prof. Pasquale Catanoso, si svolgerà presso il nuovo Residence universitario, sito in via Roma (nel quale potranno soggiornare gratuitamente 40 studenti dell’Ateneo reggino, scelti secondo criteri assolutamente meritocratici). L’iniziativa è comunque aperta a tutti gli interessati e conferisce 3 cfu agli studenti di Giurisprudenza della Mediterranea. Le lezioni frontali – dopo una cerimonia inaugurale che avrà luogo il 27 mattina alle ore 11:00 – si svolgeranno la sera dalle 18:00 alle 20:00. Durante il resto della giornata, i partecipanti potranno studiare – individualmente o in gruppo – sui materiali forniti dai docenti. L’evento prevede un servizio di traduzione, curato da alcuni giovani “faculty advisors” reggini (Alessandro Romeo per lo spagnolo, Alessandro Pietro Fulco e Federico Zindato per l’inglese), che consentirà a tutti di partecipare attivamente alla Summer School.